Alcamo: Castello e Collegio riaprono al pubblico

Pubblicato: lunedì, 18 agosto 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
1

Salvatore CusumanoALCAMO. A partire da domani mattina, 19 agosto, saranno di nuovo fruibili il castello dei Conti di Modica e il collegio con il suo Museo di Arte contemporanea. A darne notizia è il vicesindaco della città, Salvatore Cusumano, che ha seguito i lavori di rilevazione per garantire la sicurezza del castello.

Cusumano ha affermato infatti: “l’apertura del trecentesco maniero si è resa possibile grazie alla consulenza tecnica dell’ingegnere, Tito Panzeca (prof ordinario dell’Università di Palermo) che ha relazionato sulla staticità del Castello e grazie al continuo monitoraggio effettuato dall’ufficio tecnico del Comune.L’interpretazione dei dati su richiamati ha permesso dunque, di riaprire al pubblico tutto il complesso architettonico tranne una piccola parte allocata al piano terra nei locali adiacenti la scala rossa”.

L'ufficio preposto si occuperà di garantire un calendario per le visite e comunicarlo. Per questa settimana il castello sarà aperto domani dalle 10 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30 e poi a seguire nei pomeriggi di giovedì e venerdì. Quanto prima l'amministrazione intende allestire presso il castello il museo Etnoantropologico.

Apre domani anche il Museo di Arte Contemporanea appena inaugurato e allestito con gli strumenti del Maestro Fausto Cannone e le opere di Nicola Rubino. Sempre Cusumano afferma: “il museo di arte contemporanea è un pregiato contenitore di arte e cultura che intende valorizzare il nostro patrimonio artistico e costruire la sua collezione grazie all’attività del Creative Lab. Il Creative Lab nello specifico prevede la partecipazione di artisti di fama internazionale e giovani esordienti che produrranno la prima collezione di arte contemporanea del museo con opere d’arte Site Specific per Alcamo”.

Letto 980 volte.
2 Commenti
Dì la tua
  1. ANTONELLO ha detto:

    HAI VISTO CHE IL SOLE, IL CALDO ETC. insomma il “BENATTIA” funziona almeno fino al riconteggio …. poi tutti a casa! a riflettere sulle malefatte.

  2. penelope ha detto:

    Oltre al Castello e Collegio, Alcamo ha un estremo bisogno di rinnovarsi anche ad esempio nelle entrate principali della città. Uno dei tanti esempi di cui il comune potrebbe appropriarsi, e quel mucchio di casette pericilanti adiacenti al santuario della Madonna delle Grazie. Demodendoli il comune potrebbe ampliare la strada, quindi maggiore visibilità, e pulizia. Il Comune di Alcamo potrebbe fare un ottimo investimento. Sono sicuro che resterà lettera morta. Spero di no.
    I

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>