Ripartiranno a breve i lavori al porto di Castellammare

Pubblicato: venerdì, 1 agosto 2014
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
0

Conferenza riapertura Porto castellammareCASTELLAMMARE DEL GOLFO. La questione del porto di Castellammare del Golfo sembra finalmente avvicinarsi ad una conclusione. Secondo quanto annunciato oggi, nella sala conferenze del Castello Arabo Normanno, i lavori potrebbero ripartire al più presto.

Alla conferenza erano presenti il Sindaco della Città, Nicolò Coppola,  l'Assessore regionale alle infrastrutture, Domenico Torrisi, l'ingegnere Pirrone, e il parlamentare regionale che si è interessato alla vicenda, Mimmo Turano.

La Storia

I lavori del porto sono stati bloccati nel maggio del 2010, quando la Guardia di Finanza, ha riscontrato anomalie nel cemento utilizzato per la costruzione. Infatti, dai primi accertamenti i risultati dimostravano un possibile depotenziamento. Nel Novembre del 2013 i sostituti Procuratori Andrea Tarondo e Anna Trinchillo dopo aver fatto ulteriori perizie, hanno effettuato il dissequestro dei blocchi di cemento, anche se il cantiere non è stato avviato per una serie di problemi burocratici. Per il primo stralcio di lavori si è resa necessaria una perizia di variante poiché dopo quattro anni dal fermo, parte di quanto già realizzato è risultato danneggiato: per la verifica sono stati effettuati anche dei rilievi subacquei.

Incontro castelloLa conferenza di oggi

Per la messa in sicurezza del porto rimangono da realizzare lavori per circa sette milioni di euro che saranno effettuati sempre dalla ditta aggiudicataria dell’appalto, il consorzio Coveco, tramite la società Atlante. I lavori del secondo stralcio, già finanziati con circa quindici milioni di euro, dopo la gara espletata all’Urega e lo scorrimento della graduatoria, saranno effettuati dalle ditte Sics e Cfc Costruzioni.

Un primo risultato positivo per il primo cittadino, Nicolò Coppola, ad un anno dal suo insediamento.«Quello che è successo deve essere per noi un importante insegnamento - ha detto il sindaco Nicolò Coppola. Alla ripresa dei lavori, gestiti dall’assessorato regionale, seguiremo con attenzione l’iter, coinvolgendo e siglando protocolli con le forze dell’ordine, i sindacati, le associazioni, come già facciamo per qualsiasi altro appalto, in modo da tentare di chiudere definitivamente le porte al malaffare poiché adesso occorre dare il massimo impulso ad un’opera che la città attende da troppo tempo»

Soddisfatto anche l'On. Mimmo Turano che durante la conferenza stampa ha confermato la sua volontà di spendere tutte le sue amicizie personali per questo progetto, come già accaduto per l'Aeroporto di Birgi. Il parlamentare lancia anche una proposta di pensare ad un turismo crocieristico inserendo tra le destinazioni delle navi da crociera anche la città di Castellammare del Golfo.

Dichiarazioni ottimistiche per l'Assessore Regionale Torrisi che auspica l'inizio dei lavori prima di settembre. Secondo l'Assessore riprenderanno “contemporaneamente sia i lavori di messa in sicurezza per il completamento del prolungamento del molo foraneo, sia i lavori del secondo stralcio”.

Adesso si attende solamente che quanto dichiarato venga tramutato in fatti, senza inceppare in ulteriori errori.

Letto 1704 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>