Il Comune di Alcamo sostiene l’inizitiva Salviamo il Castello di Calatubo

Pubblicato: venerdì, 20 giugno 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Castello CalatuboALCAMO. Continua la votazione del progetto "I Luoghi del Cuore", promosso dal Fondo Ambiente Italiano e da Banca Intesa. Oggi nella classifica dei luoghi da proteggere quello del Castello di Calatubo è al quarto posto, grazie alle continue votazioni di tanti cittadini che hanno a cuore questo luogo.

Il progetto ha l’obiettivo di coinvolgere concretamente tutti i cittadini, di qualsiasi età e nazionalità, di sensibilizzarli nei confronti del nostro patrimonio artistico e paesaggistico e di favorire l’aggregazione e la collaborazione fra comunità e istituzioni al fine di proteggere e valorizzare tale patrimonio. Il FAI e Intesa Sanpaolo hanno già dato voce alle migliaia di segnalazioni raccolte: 45 sono stati finora gli interventi di recupero in 15 regioni che hanno restituito a molti luoghi la bellezza originale.

Anche l'amministrazione alcamese è pronta a dare tutto il proprio contributo per la causa. L' assessorato alla Cultura del Comune di Alcamo, nello specifico, considerata la grande valenza culturale dell'iniziativa dell'Associazione "Salviamo il Castello di Calatubo" che si fa promotrice tramite il FAI, sostiene ed incentiva ogni azione tesa al raggiungimento dell'obiettivo fissato dal FAI e si rende disponibile per diffondere tale iniziativa.

Il Comune di Alcamo, infine, fa un plauso all'impegno dell'associazione e dei suoi componenti che con spirito di volontariato hanno a cuore le sorti del Castello di Calatubo e che con la loro opera aiutano il Comune a tutelare questo prezioso bene culturale. Per votare il Castello di Calatubo basta andare sul sito iluoghidelcuore.it
Letto 719 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>