Il Gal Elimos e il Progetto di Cooperazione Interterritoriale «Ecomusei»: una visita al “futuro” Ecomuseo del Belice

Pubblicato: lunedì, 16 giugno 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

poggiorealeUna proposta per creare un Ecomuseo del Belice. Questo il tema dell'aincontro di martedì 17 Giugno presso l'Agriturismo Campo Allegro di Santa Ninfa a partire dalle 15,30. Il Gal Elimos punta al rafforzamento del Progetto di Cooperazione Interterritoriale «Ecomusei»che vede la partecipazione di ben quattro Gal (Gal Delta 2000-Emilia Romagna,  Gal Sarcidano, Gal Terre Shardana-Sardegna e Gal Elimos-Sicilia). Nel corso dell'incontro verrà presentata ai Gal partners la realtà della «Rete Museale e Naturale Belicina», le sue esperienze ed i progetti (approvati e presentati), per verificare possibilità di eventuali collaborazioni fra i vari Gal. In tale progetto il Gal Elimos partecipa nella veste di “osservatore” e al solo scopo di verificare possibilità di scambio di buone prassi e collaborazioni. Nei due giorni successivi, invece, è prevista la visita vera e propria in diversi centri del Belice ad iniziare da Gibellina (CRESM - Belice/EpiCentro della memoria viva, Fondazione Orestiadi e Museo delle Trame Mediterranee), per poi proseguire a Santa Ninfa (Riserva delle Grotte di Santa Ninfa - Legambiente e museo mineralogico), Gibellina vecchia (Cretto di Burri), Poggioreale vecchia (per delle degustazione di vini e della Vastedda del Belice) e per concludere a Partanna (Castello Grifeo e Parco Archeologico Neolitico).

   
Letto 481 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>