Occupazione abusiva? No grazie

Pubblicato: sabato, 14 giugno 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
1
iacpTRAPANI. Il fenomeno dell’occupazione abusiva delle case popolari è da sempre un grosso ostacolo per quanti hanno realmente diritto all’assegnazione. Pertanto, come qualsiasi ostacolo, tale fenomeno va assolutamente contrastato in nome della legalità. È quanto sta cercando di fare l’Iacp di Trapani, che ha avviato tutte le procedure per applicare quell’insieme di norme amministrative che colpiscono quelle che possiamo definire come occupazioni abusive, costituenti reato penale. A tal proposito, la legge 28 marzo 2014, n. 47, mira proprio a contrastare il fenomeno in questione, agevolando, al contempo, gli aiuti per garantire la casa popolare a chi ne ha diritto. Fra le norme relative gli occupanti senza titolo e gli abusivi, troviamo anche quella che priva completamente tali soggetti nella richiesta di residenza e allacciamento ai servizi pubblici, come servizi elettrici, idrici, gas e allacciamenti telefonici. L’iacp di Trapani sta, dunque, avviando dei contatti coni vari Comuni e gli enti che erogano tali servizi, affinché applichino immediatamente le disposizioni della legge, eliminando i casi di allacciamenti di servizi a favore di coloro i quali risultano abusivi occupanti di alloggi popolari o comunque lo posseggono in maniera illegittima. Infine, l’Iacp sta avvertendo gli stessi del loro sistematico divieto di fornire eventuali allacciamenti ex novo, uniformandosi in tal modo ai divieti impostati dalla nuova legge. L’emergenza casa può essere risolta soltanto rispettando le norme di legge che, peraltro, prevedono anche utili sostegni per allargare l’offerta abitativa. Dunque, la strada della legalità è il primo punto da seguire se si vuole realmente vivere nel rispetto delle norme.  
Letto 597 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>