Collaboratori civici: Cusumano chiede il resoconto sulle attività svolte, disponibilità o dimissioni

Pubblicato: venerdì, 6 giugno 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Comune AlcamoALCAMO. "In riferimento all’oggetto si chiede alle SS.LL. di far pervenire, nel più breve tempo possibile, un report delle attività finora svolte. Si chiede altresì, di confermare a questo ufficio entro gg. 2 dal ricevimento della presente la V/S volontà a voler proseguire con questa amministrazione comunale tale rapporto. Diversamente si chiede di presentare per iscritto le proprie dimissioni". Con questa frase il Vicesindaco di Alcamo, Salvatore Cusumano, si è rivolto ai collaboratori civici che dopo l'elezione del Sindaco Bonventre si erano offerti volontari per contribuire all'attività del Comune. Un'iniziativa che, tranne in rari casi, non ha sortito effetti desiderati. Le risposte a questa breve, dura, ma cordiale frase, hanno sottolineato in larga maggioranza le stesse problematiche. I collaboratori che, di fatto sono stati invitati a dimettersi, poichè non produttivi, hanno risposto amaramente alla nota ricevuta: la maggior parte di loro ha infatti lamentato un'assoluta sordità da parte dell'amministrazione, al momento della messa in atto di richieste e un'effettiva mancanza di comunicazione, nei rari momenti in cui gli stessi sono stati convocati. Lo stesso Cusumano che risulta firmatario della nota comunale, si era offerto di essere collaboratore civico. Dunque, proprio per questa ragione, molti di loro hanno reputato questo atteggiamento particolarmente strano, quasi incomprensibile. Si dimetterà anche lui da questa carica? Un vero colpo di ascia sulle teste di queste persone che, dopo un'iniziale indifferenza e un successivo silenzio, hanno riaperto il diagolo con l'amministrazione solo con questa frase che segna però la fine, quasi del tutto obbligata, di un rapporto.

Letto 1465 volte.
3 Commenti
Dì la tua
  1. GASPARE ha detto:

    Questo Cusumano ha, a dir poco, atteggiamenti estremisti…. forse li ha metabollizzati durante le cure elioterapiche alle quali verosimilmente avrà fatto ricorso dimenticando però le adeguate protezioni alla testa. (Il troppo sole, dopo le sicure azioni di benattia, procura malesseri vari).
    Di sicuro i collaboratori civici avranno promosso azioni non perseguibili per mancanza di fondi o volontà, e adesso si cerca il capro espiatorio alle “malefatte” esercitate sappiamo tutti da chi. NON FUNZIONA PIU! Alcamo ha bisogno di un vero Sindaco eletto da voti puliti.
    Bonventre non può affidare Alcamo ad un vice che presentatosi per le elezioni ha avuto circa 30 voti…… Non rappresenta nessuno ….a differenza Sua che rappresenta i voti comprati con sacchetti di generi alimentari.
    Speriamo che questo periodo di decadentismo assoluto duri il meno possibile.

  2. alcamonondorme ha detto:

    specularmente anche i cittadini vogliono un resoconto dell’inventore del concetto di BENATTIA….su ciò che ha fatto….in caso contrario si dimetta anche lui.

  3. pinuzzu ha detto:

    il primo che deve dare le dimissione xche non a prodotto nulla di buono e il sindaco ,e poi tutti gli assessori che ancora una volta dimostrano incapacita

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>