Atto di indirizzo di “Lavoro e Sviluppo” per favorire l’esecuzione di servizi, forniture e lavori pubblici alle imprese locali

Pubblicato: mercoledì, 28 maggio 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

castellammare del golfo comuneCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Con una lettera indirizzata al presidente del Consiglio Comunale, Domenico Bucca, il gruppo consiliare “Lavoro e Sviluppo”, presenta le proposte finalizzate alle “azioni per favorire l'esecuzione di servizi, forniture e lavori pubblici alle micro, piccole e medie imprese locali”.

L’atto di indirizzo, a firma del Segretario Mario Di Filippi, fissa i punti fondamentali: “è intento di questo gruppo consiliare favorire l'esecuzione di lavori, servizi e forniture che si realizzano nel territorio comunale, da parte delle micro, piccole e medie imprese e fare in modo che anche negli appalti per i quali non sia possibile suddividere il progetto in piccoli lotti funzionali possa essere disciplinato, nel capitolato di appalto, l'obbligo di coinvolgimento delle micro, piccole e medie imprese locali.”

“Il decreto legislativo 12 aprile 2006 (codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e successive modifiche e integrazioni),  all'art. 2 comma bis dispone che, nel rispetto della Disciplina Comunitaria in materia di Appalti Pubblici, al fine di favorire l'accesso delle micro, piccole e medie imprese, le stazioni appaltanti, devono, ove possibile ed economicamente conveniente, suddividere gli appalti in lotti funzionali. In base a questa legge proponiamo a codesto Consiglio Comunale– sottolinea il Segretario Di Filippi nell’atto di indirizzo a Bucca - di impegnare l'amministrazione di dare indirizzo ai Dirigenti di adottare tutte le procedure disciplinate dalla Legge di cui in premessa, per consentire all'imprenditoria locale la realizzazione di lavori, servizi e forniture, per conto del Comune di Castellammare del Golfo ed a tal fine adottare le seguenti azioni: suddividere in lotti funzionali i progetti di servizi, forniture e lavori pubblici, al fine di consentire alle micro, piccole e medie imprese la partecipazione agli appalti; prevedere nei capitolati d'appalto la possibilità del pagamento diretto ai subappaltatori; prevedere negli appalti non scorporabili in piccoli lotti in coinvolgimento delle micro, piccole e medie imprese locali; di garantire, comunque, che la suddivisione in lotti funzionali, non deve determinare maggiori oneri a carico dell'Ente”.

Letto 956 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>