Partinico: arrestati madre e figlio con l’accusa di estorsione

Pubblicato: martedì, 20 maggio 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0
INTRAVAIA PALMAMATTINA ALESSANDROPARTINICO. Davvero incredibile la vicenda capitata a un giovane partinicese, ennesima vittima di un atto estorsivo. Da tempo il ragazzo era costretto a prestare la propria autovettura a due palermitani residenti a Partinico, Intravaia Palma, di anni 56, e Mattina Alessandro, di anni 24. Due estorsori che non solo chiedevano a suon di minacce il prestito dell’auto, ma addirittura pretendevano dalla vittima un rimborso di cento euro per riconsegnarla indietro. L’incubo, per il giovane, è finito finalmente nella serata di sabato scorso, quando i Carabinieri della Compagnia di Partinico, dopo la denuncia effettuata dalla vittima, hanno tratto in arresto e in flagranza di reato i due congiunti, accusati di estorsione. All’arresto si è arrivati in seguito alle tempestive indagini condotte dai militari, i quali, in breve tempo, sono riusciti a ricostruire la dinamica dei fatti, predisponendo un servizio nel luogo indicato dagli indagati per la restituzione dell’autovettura. All’orario concordato, i Carabinieri si posizionavano nella località prestabilita in attesa che giungessero i due criminali per prelevare il denaro, i quali, una volta arrivati sul luogo, aggredivano con prepotenza la vittima, obbligandola a consegnare il denaro prestabilito sotto continue minacce. Davanti a questo scenario pietoso, le forze dell’ordine sono subito intervenute, bloccando i due pregiudicati.
Letto 1737 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>