Nasce il primo “Social Market” in Sicilia

Pubblicato: venerdì, 16 maggio 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

mercato-agricoloIl Gal Elimos, nell’ambito della Misura 421 «cooperazione interterritoriale, interregionale e transnazionale» del PSR Sicilia 2007/2013, sarà il capofila di un progetto recentemente ammesso a finanziamento per circa mezzo milione di euro, che prevede l’istituzione del primo «Social Market» in Sicilia ed il quinto in Italia.

Il progetto, in particolare, verrà portato avanti oltre che nel territorio del Gal Elimos, anche nei territori dei Gal Nebrodi Plus e Gal Isole di Sicilia e mira a far fronte alle difficoltà economiche a cui larghi strati della popolazione sono sottoposte.

Negli ultimi anni, infatti, il numero dei poveri è purtroppo drammaticamente cresciuto, colpendo soprattutto le aree rurali. Rientrano ormai nella galassia della povertà, ad esempio, anche quelle famiglie in cui uno o più membri lavorano, che, a causa della recessione in atto, hanno dovuto modificare, in modo anche sostanziale, il proprio tenore di vita, privandosi di beni e servizi di cui precedentemente usufruivano.

La formula commerciale dei «Social Market», che si svilupperà sul cosiddetto sistema della «filiera corta» (ovvero dal produttore al consumatore senza alcuna intermediazione commerciale), prevederà, pertanto, la realizzazione di supermercati che siano per l’appunto «Social», nel senso che siano capaci di andare incontro alle esigenze delle fasce di popolazione con maggiori difficoltà.

«Finora il risparmio delle famiglie - sostiene Rocco Lima Responsabile di Piano del Gal Elimos - ha consentito di far fronte alle difficoltà economiche, ma ormai le risorse accumulate con tanti sacrifici si stanno lentamente esaurendo. In tal senso era necessario intervenire affinché il mondo dell’agricoltura, caratterizzato dalla presenza di imprese che stentano a permanere sui mercati a causa della fragilità legata alle loro ridotte dimensioni, contrastasse in qualche modo - conclude Lima - la povertà sociale aumentando, al contempo, la possibilità di sviluppo del settore stesso».

 
Letto 844 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>