Come uscire dalla crisi? Ecco un nuovo patto fiscale e la nuova politica contrattuale di Giorgio Macaddino

Pubblicato: mercoledì, 30 aprile 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

2MARSALA. Lunedì scorso, in occasione del 4° congresso territoriale della Federazione poteri locali "professionalità e competenze nel pubblico impiego – Una risorsa per il paese", Giorgio Macaddino è stato confermato segretario generale della Uil Fpl di Trapani. A far parte della segreteria territoriale sono stati chiamati, inoltre, Gaspare Napoli, Salvatore Daidone, Donatella Fiorito e Filippo Mirasolo.Nella sua relazione congressuale, Macaddino ha sostenuto come di fatto lo sviluppo e il rilancio dell’economia sia sempre possibile anche nei peridi più difficili, a condizione, però, che tutti i soggetti economici e finanziari, e le forze politiche e sociali facciano la loro parte riconoscendosi nell’interesse generale del paese. Il segretario, inoltre, ha fatto presente che la Uil ha indicato e proposto alla politica e alle forze sociali poche ma essenziali riforme, realizzabili da subito, per raggiungere l’obiettivo della ripresa dei consumi interni ed il rilancio dell’economia, quali un nuovo patto fiscale e una nuova politica contrattuale. Tale patto, dovrebbe essenzialmente tendere a ridistribuire la ricchezza prevedendo una riduzione delle tasse sul lavoro, la non tassazione degli incrementi contrattuali dovuti all’inflazione, e la lotta all’evasione fiscale con una riforma in grado di ridurre il carico fiscale insopportabile per i lavoratori e pensionati. Relativamente al nuovo sistema contrattuale, invece, Macaddino ha sostenuto la necessità di adottare una nuova strategia sindacale per avviare un percorso di recupero delle capacità d’acquisto dei salari, nonché la riconferma del valore e del ruolo del contratto nazionale, che deve essere in grado di distribuire la ricchezza prodotta nel modo più capillare possibile.

 

 

Letto 700 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>