I pali di Alcamo: torri di Pisa de noiartri

Pubblicato: venerdì, 18 aprile 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

paloALCAMO. Se a Pisa i cittadini possono vantare la torre, con la sua peculiare posizione obliqua, anche in terra sicula, a quanto pare, non mancano le occasioni di fare turismo.  Ad accorgersene è l'ignaro pedone che, durante un tragitto fatto a piedi, si chiede: è la strada o è il palo ad essere storto? Ci troviamo nella zona di Sant'Anna, dove qualche palificazione si dimostra invidiosa nei confronti della famigerata torre toscana. Forse esteticamente ancora non siamo ai livelli della torre pendente, ma di certo non possiamo dire che Alcamo si faccia mancare qualcosa. Altra caratteristica particolare di queste nuove opere di architettura è la sensazione di ansia che si crea in chi, malauguratamente, si accorge, non cogliendone l'aspetto artistico, di questi "piccoli" fori che si trovano proprio alla base di alcune di queste strutture.

palo1

Potrebbe essere un adulto, ma potrebbe essere anche un bambino, visto che i "pali pendenti de noiartri" si trovano proprio vicino la scuola Mirabella e all'Istituto tecnico. E a chi pensasse ci possa essere la possibilità di un crollo, in fondo si potrebbe dire che il caso avvenuto poco tempo fa nei pressi dello svincolo autostradale che conduce ad Alcamo, in cui un automobilista si è visto travolto da una segnaletica improvvisamente precitata per terra, è stato solo frutto di una svista, certamente giustificabile. Al massimo, quindi, si può sperare che i bambini, i pedoni o forse anche gli automobilisti debbano guardarsi bene da inimicarsi la dea Fortuna affinchè questa possa sempre vegliarli in caso di un eventuale pericolo. E se così non fosse... beh allora in bocca al lupo

Letto 1470 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. OTTAVIANO ha detto:

    Andranno a verificare 2 o 3 commissioni consiliari che ci costeranno circa 3.000,00 Euro successivamente faranno interrogazioni alle quali sarà data risposta sommaria.
    MORALE: 3000,00 Euro rubati dai componenti delle commissioni e casse vuote che non consentiranno ai preposti alcun lavoro. Il degrado non solo fisico ma soprattutto politico avanza a dismisura.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>