Antonio Fundarò lascia il PD e aderisce al gruppo Insieme per Alcamo

Pubblicato: giovedì, 6 marzo 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Il consigliere comunale, Antonio Fundarò, è deciso a lasciare il Partito Democratico. Una decisione maturata nei giorni scorsi a seguito della discussione avvenuta per il rimpasto politico effettuato dal Sindaco Bonventre. Pare che il consigliere non abbia condiviso il metodo utilizzato nella scelta della nuova amministrazione, frutto, secondo Fundarò, di scelte personalistiche e non di elaborazione programmatica nei confronti della città.

La scelta di Antonio Fundarò e le perplessità dimostrate da Area Democratica in merito al rimpasto fanno emergere le criticità che hanno accompagnato la formazione della nuova giunta. Criticità che il Sindaco Bonventre e la sua giunta dovranno affrontare nei prossimi giorni, se intendono stabilizzare la loro maggioranza in consiglio comunale.

Rettifica da parte di Antonio Fundarò

Attraverso una rettifica, il consigliere Antonio Fundarò, specifica che la scelta di lasciare il gruppo consiliare è attribuibile al PD e non al Sindaco Bonventre.

"la scelta di lasciare il PD non può, naturalmente, essere ricondotta al sindaco, quanto piuttosto allo stesso Partito Democratico incapace di scelte adeguate alle richieste avanzate dal sindaco e ai deliberata della stessa Direzione Comunale del PD, come da lettera di dimissioni allegata alla presente e protocollata ieri".

La lettera integrale di Fundarò indirizzata al Presidente del Consiglio e al Sindaco

"Il sottoscritto Fundarò Antonio, consigliere comunale eletto nel Gruppo del Partito Democratico, nell’ambito dell’espletamento del proprio mandato politico, profondamente deluso del pressappochismo che ha caratterizzato questa estenuante crisi politica, addolorato dal fatto che la discussione dei partiti si è incentrata solo ed esclusivamente intorno ad i nomi da proporre come assessore piuttosto che sul rilancio programmatico dell’azione politica come richiesto più volte dal sindaco, comunica: le proprie dimissioni dal gruppo consiliare del Partito Democratico (incapace di uno slancio ideale e commissariato, al suo interno, da alcuni suoi dirigenti impegnati nell’incasellare amici e stabilire posizioni, piuttosto che pensare alla città del domani e dare esecuzione ai deliberata degli organi dirigenti del Partito che chiedevano un programma di rilancio, uno slancio ideale e nomi di assessori la cui fama fosse acclamata e non nota ai singoli burattinai di turno). Speranzoso che l’Amministrazione, a cui conferma la fiducia, CONTINUI sul solco del rinnovamento predisponendo i necessari provvedimenti, le importanti progettualità e dando URGENTE esecuzione alle mozioni consiliari, indispensabili per assicurare un futuro migliore alle nuove generazioni. Lo scrivente dichiara di aderire al Gruppo “Insieme per Alcamo”.

Letto 1403 volte.
29 Commenti
Dì la tua
  1. cittadiversa ha detto:

    Finalmente scricciola il PD. Il primo con le palle a sbattere la porta. Sono convinta che la scelta sarà stata sofferta ma certamente coraggiosa.

  2. nonsoloparolefatti ha detto:

    Praticamente se ne va l’unico del PD che in questi due anni ha fatto qualcosa, per conto del PD, in questo consiglio comunale. Regolamenti, mozioni, odg e interrogazioni. Per il resto sterile presenza. Finalmente Fundarò ha aperto gli occhi. Sarà stata una scelta complicata ma i giovani del PD volevano proprio che qualcuno avesse lo scatto d’orgoglio. BRAVO FUNDARO’

  3. liberaAlcamoLiberiTutti ha detto:

    Viva Abc, Via 5Stelle e viva quanti hanno il coraggio di gridare “faffanculo”. Non mi era particolarmente simpatico Fundarò, ma bravo ugualmente. Posso dire che ha i “cogl*****” per fare le cose.

  4. siamostanchi ha detto:

    Attendiamo di ascoltare il suo intervento in Consiglio Comunale dopo la presentazione della nuova Giunta.

  5. cittadino vigile ha detto:

    Bravo

  6. mentelucida ha detto:

    Si sfaldano. Fundaro vai avanti così

  7. Alcamo News City ha detto:

    Bravo Antonio !!!

  8. cambiamentoinatto ha detto:

    Contro una gestione abbinanticentrica e scibiliacentrica finalmente qualcuno si è rotto e ha sbattuto loro la porta in faccia.
    Faccia come il consigliere Fundarò, sindaco.
    Si sleghi e gestisca la città come merita e con persone adeguate, signor Sindaco.
    La città sarebbe grata.
    I cittadini non abbandonano coloro che si ribellano ad un potere durato 22 anni. E ringraziano…

  9. Ribelle ha detto:

    Da quando c’è Canzoneri questo PD sta facendo furore. E’ rimasto qualcuno ancora?

    • michele ha detto:

      Passare dal Pd ad Insieme per Alcamo è come dire passare dalla padella alla brace.
      In realtà Fundarò se ne va dal gruppo Pd perchè non solo è politicamente chiuso dall’asse Stabile Abbinanti Scibilia, ma anche perchè nessuno nel PD (dicasi nessuno) ha mostrato solidarietà e vicinanza all’imputato Fundarò (peraltro a quanto pare già condannato in altro processo penale).
      Se davvero il sig. Fundarò volesse fare un gesto degno di nota nei confronti della città, dovrebbe rassegnare le dimissioni da consigliere comunale ed evitare questa manfrina delledimissioni dal gruppo Pd che, citando Tommasi di Lampedusa, vengono rassegnate affinchè cambi tutto per non cambiare niente.

  10. ilfantasmadiFundarò ha detto:

    Caro Fundarò,
    ti sei scritto ben 5 commenti di autostima tra le 7.10 e le 7.39 di mattina. Abbi almeno l’intelligenza di spalmarli in un paio di ore di tempo. Sei ridicolo, condannato e indagato. E manco tanto spertu

  11. Alcamolibers ha detto:

    Complimenti!!! Il teatrino continua! Bravo a Fundarò ed al Sindachino, ottima strategia!!! Del resto sono cugini che cosa ci dovevamo aspettare!!!
    Il sindaco mica può sempre subire, e del resto può rimanere vittima o solo di se stesso o del pd. Due insieme sono troppi!

  12. IlMio ha detto:

    Lascia il paese, fai tutti più felici.

  13. annatrovato ha detto:

    Finalmente. Anche a te hanno rotto i censured ? Bravo fundaeo

  14. Giuseppe ha detto:

    Se non se ne andava sarebbe stato espulso!
    Troppo gravi le responsabilità accertate dal giudice, per farle continuare a fare ancora politica.
    Ha scavalcato in graduatoria colleghi insegnanti indebitamente e traendone vantaggio!!!

    E’ un fatto gravissimo per un politico che aveva fatto dell’onestà e trasparenza la sua bandiera!!

    Vergognati!!!!!

  15. Fabrizio ha detto:

    Ammirabile la decisione di Fundaro di lasciare il PD, nn alquanto condivisibile il passaggio in insieme per Alcamo lascia Papania e prende scala pronto ad entrare in corsa dopo il 12 maggio, Fundaro svegliati se veramente devi dare uno stacco nn ti legare con nessuno.

  16. annatrovato ha detto:

    Quando saranno celebrati i gradi di giudizio sarà così. Adesso no.quando il partito manderà fuori faraone gucciardi e lupo ed i tanti indagati alla regione

  17. g.b. ha detto:

    Vergogna a chi si trincera nell’anonimato per sminuire una importante azione. Ma dopo l’avviso di garanzia il componente della segreteria nazionale del PD perché non si è dimesso come hanno fatto in molti. Tipo marrocco insomma. Ed il PD doveva espellere il piccolo e lasciare al loro posto il capogruppo alla regione gucciardi lex segreterio

  18. Pietro ha detto:

    Grande Antonio..sempre determinato e coraggioso..siamo con te.

  19. viva ha detto:

    Ridicoli certi commenti. L’invidia. Vai avanti fundarò

    • educazione ha detto:

      ridicoli certi commenti?
      ridicolo chi, oggetto di indagini e/o condanne continua a ricoprire cariche istituzionali!!
      vai avanti fundarò, dalla padella PD alla brace insieme per alcamo.

  20. Federico ha detto:

    Inconcepibile che uno come Fundarò continui a fare politica.
    Quello che ha fatto è gravissimo. Non puoi presentare fare credere qualcosa di falso per superare qualcuno in graduatoria.
    Se vogliamo un’Italia più onesta più giusta, elementi come Fundarò devono starsene a casa.

    Mi dispiace ma è quello che penso, ammiravo questo ragazzo ma quello che ha fatto è indecente inammissibile per un politico.

  21. boccadellaverita ha detto:

    Complimenti dott. Fundaro’! E chi sarebbero questi assessori di acclamata fama che lei voleva contribuire a determinare? Un tale Antonio Mirabella, dipendente Ial assunto per meriti nella formazione professionale?Veramente incoerente il suo percorso e il suo modo di operare. Si dimetta, perche’, anche se non esiste vincolo di mandato, le ricordo che Lei è stato eletto all’interno di una lista grazie ai voti di chi ha creduto nel PD e di certo non le fa onore un cambio di casacca che ha come unica motivazione la non riuscita dell’operazione Mirabella. Opportunismo, nient’altro che opportunismo il suo! .Sicuramente ci potevano essere in giro anche altri nomi spendibili, ma cio’ non vuol dire che i componenti di questa giunta non siano persone perbene. Che sappiano lavorare? Lo scopriremo solo vivendo!

  22. Giusto ha detto:

    La condanna per falso è una cosa molta grave x un politico.
    Dimettiti da consigliere comunale.
    Alcamo vuole gente onesta e perbene.

  23. La Voce ha detto:

    …non capisco cosa fa Fundaro’ Antonio,lascia il PD per Insieme x Alcamo cioe’ sempre PD e’ !!!
    …Il carnevale continua…

  24. civiltaeprogresso ha detto:

    Prescindendo che il fundarò è stato assolto dal reato di falso ma ritenere che non possano esserci incidenti di percorso? Il vostro direttore mi pare abbia denunce e ptocessi atto non per questo non è un ottimo direttore. Ottkmo.

  25. peppucio ha detto:

    sei poco serio lascia la politica non fa x te ,ti consiglio di andare a zappare la terra

  26. civiltaeprogresso ha detto:

    non dovrei essere io a rispondere ma facendo l’interessato come ha taciuto per l’intera giornata di ieri una cosa a peppuccio la voglio dire ma tu sei un m—– è un continente ciao mi—-

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>