Il sorteggio degli assessori e l’ironia di Abc

Pubblicato: giovedì, 27 febbraio 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Da settimane si attende il tanto annunciato e atteso rimpasto di giunta che di rimpasto poco dovrebbe avere in quanto si prospettano nomi assolutamente "nuovi" che però stentano ad essere resi pubblici definitivamente.

Veti, malcontenti, nomine, e poi ancora proposte, autocandidature e ritrattazioni si succedono ad ogni ora e la squadra di governo della città sembra essere sempre lì lì per nascere per poi abortire qualche minuto dopo.

Sulla questione interviene il Movimento Abc, grande avversario dell'attuale amministrazione, in quanto con essa si è giocata la campagna elettorale e poichè tra le due parti non è mai corso buon sangue. La situazione appare propizia ad un movimento che sull'ironia e la satira ha basato una parte della sua campagna elettorale e adesso è impossibile non cogliere la palla al balzo per incalzare:

"Sembra uno scherzo di carnevale, invece è quello che sta realmente succedendo ad Alcamo. Un sindaco, costretto ad attuare l’ennesimo rimpasto, che tenta di formare una giunta a costo zero. Chiede, s’informa, tratta, ritratta, corteggia, annuncia, ritira (ma non si ritira), chiede le dimissioni (ma non si dimette), infine lancia un appello che ha il sapore di un disperato SOS. Fa diffondere un annuncio per cercare un assessore, uno tra i più importanti della giunta, quello all'urbanistica, che svolga la sua attività a titolo volontario e non retribuito"

Un intervento, quello di Abc, che non risparmia le aspre critiche e sottolinea tutte le storture di una situazione che sta raggiungendo i limiti del paradossale in quanto non si tratta di speculazioni giornalistiche come spesso accade quando si paventa un rimpasto ma della manifesta volonta di un sindaco che giorni settimane fa ha annunciato di voler cambiare squadra e al suo annuncio non ha ancora dato seguito.

"L’assurdità politica di questa proposta “innovativa” è sintomo della totale incapacità a rispondere ai bisogni dei cittadini. Bonventre e i suoi sembrano profondere il loro impegno nell’inventarsi piccoli trucchetti, nel tentativo mai riuscito di mascherare la paralisi in cui hanno ricacciato la città. L’inefficienza amministrativa, elevata a principio ispiratore, è evidenziata nei fatti dalle drammatiche condizioni di immobilismo, degrado e abbandono in cui Alcamo versa da ormai due anni: temporeggiare con false aperture alle parti politiche, giocarsi la fiducia delle categorie produttive e della società civile, chiedere soluzioni a chi espone i problemi… E adesso l’ultima farsa da baraccone di una compagnia di attori mediocri in inesorabile declino- continuano i sostenitori di abc.

"Ma il sindaco Bonventre è un uomo solo: sarà un caso se nessuno si è ancora offerto, se tanti si negano? Al suo slogan elettorale “Io ci credo” non crede più nessuno, nemmeno i suoi, se mai ci hanno creduto. Nessuno vuole più avere a che fare con quest’amministrazione, forse congelata dalla nascita, di sicuro immobile. Suggeriamo un’ulteriore svolta nel tentativo disperato di risolvere questa crisi. Nell’antica Grecia le cariche di responsabilità venivano sorteggiate tra i cittadini: chissà che non possa essere questa la soluzione dell’impasse..."- concludono.

Letto 1074 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Nuovalcamo ha detto:

    Sig. Nobile è normale che lei ci creda, vista la sua centenaria amicizia con il cons. Fundarò il quale verrà premiato con la nomina assessoriale del fido prode Mirabella e nonchè anch’esso suo amico. Nonostante tutto spero vivamente che un giorno possa ri-credermi anch’io, perchè ad oggi questo sindaco è meglio rispedirlo da dove è venuto.

  2. mister alcamo ha detto:

    C’è voce che il sindaco cerchi assessori competenti. Bando pubblico? Sorteggio? Laurea specifica? Esperienza pregressa? Servono idee sindaco. Servono uomini e donne

  3. cittadino vigile ha detto:

    Si ho sentito. Vuole legali e architetti, economisti e ingegneri, urbanisti e agronomi. Ma i dirigenti? Ma questo lo sa che deve dare l’indirizzo politico e che poi sono i dirigenti a fare le cose? Mah. Ancora tempo perde?????????????? Noooooooooo

  4. cittadino vigile ha detto:

    Ma se per fare l’assessore ci vuole tutto questo, per fare il sindaco che ci voleva? Certo qualcosa di più. .. e non mi pare che si sia presentato un particolare curriculum….

  5. cittadino vigile ha detto:

    Non ci vuole il curriculum… forse quello all’università professore. Dia retta ai partiti e alle categorie produttive. Metta gente con idee e convochi i suoi dirigenti per dire cosa vuole. È più facile. E la città non ha tempo da perdere con le sue rose e rosette di nomi. Si ricorda? Si ciò che ha detto in campagna elettorale? No. Non credo. Non starebbe a perdere tempo. E la finisca di cercare altrove. Cerchi in chi la ha sostenuta. La città ha votato lei e un programma, lei ed una maggioranza. Se ne ricordi. Ci sono i partiti e i loro simpatizzanti oramai stufi. Se è lì lo deve a loro. Deve rappresentare loro. Le loro idde con la loro voglia di fare. Non se ne dimentichi di essere un sindaco di centro sinistra. Orenda

  6. Una Voce Libera ha detto:

    …”Sig.ri” del PD & Co…chiedete a Matteo Renzi (Big Bang) per nominare i “nuovi”anzi i vecchi assessori ad Alcamo…che subito per magia e per inciucio in un attimo nominerà tutto che c’e’ di peggio nella politica alcamese !
    La Vergogna continua..

  7. aquila nera ha detto:

    Mi sembra che la città di Alcamo è divenuto un grande palcoscenico teatrale di comicità e di recitazione per aspiranti attori di operette, grazie a tutti questi pseudi politici vecchi e nuovi. Consiglierei a Sindaco, Giunta e Consiglio Comunale di trasferirsi da domani sera in via A. Manzoni. I più anziani concittadini ricorderanno che negli anni passati esisteva un teatrino: il teatrino dell’opera dei pupi

  8. Il Cittadino Vigile ha detto:

    …è un fatto vergognoso qualcuno usa il mio nickname “cittadino vigile” per postare i commenti (vedere i commenti di sopra)…ma in questa Città nessuno hanno idea neanche per si fare un nickname ???
    …Povera Alcamo !!!

  9. joui mil ha detto:

    Speriamo che i nomi che circolano in giro per la nomina assessoriale del comune non si avvera e’ una minestra ormai non piu’ riscaldata ma ammataffata. Da vomito.

  10. Elio ha detto:

    BASTIAN CONTRARIO :”NOMINERO’ LA GIUNTA A CARNEVALE !”

    Dando prova di decisionismo non comune il sindaco, al giornalista Antonio Pignatiello di Alpa Uno – che l’ha riferito nel corso del notiziario delle ore 14:00 – avrebbe detto : ” Tutti e sei gli assessori saranno funzionari regionali. Stiamo verificando se ci sono incompatibilità. Mi impegno a comunicare i nomi entro domenica “.

    Per la verità, oltre che prova di decisionismo, il sindaco ha mostrato, con questo annuncio, la sua forte personalità di uomo dallo scatto orgoglioso e tendenzialmente libero da condizionamenti politici che finora lo hanno portato in fondo alla graduatoria di gradimento dei sindaci del trapanese da parte dei concittadini.

    E pare che fino a qualche ora fa abbia respinto la proposta – che gli veniva dal segretario del PD cittadino – di scegliere un assessore tra l’ex consigliere Scala o lui stesso, al posto del consigliere Giuseppe Stabile, indicato un mese fa dal PD nella famosa terna Grimaudo-Stabile -Manno.

    Già ieri sera avrebbe negato a Pasquale Perricone il suo gradimento come assessore all’Urbanistica del geom. Francesco Gabellone, il cui nominativo era tornato dopo la rinuncia del Consigliere Intravaia a dimettersi per fare l’assessore.

    Già ieri mattina il nostro primo cittadino aveva chiamato il consigliere Antonio Nicolosi invitandolo a ritirare la sua dichiarata disponibilità con argomentazioni private ma convincenti.

    Il Gruppo UCD-PSI avrebbe subito indicato il suo assessore nell’Arch. Vincenzo Coppola, ma il sindaco sarebbe rimasto sordo.

    Dopo aver incassato il silenzio disinteressato dei tecnici locali, il sindaco sarebbe venuto nella determinazione di fare di testa sua nominando la nuova Giunta tutta tecnica scelta tra nominativi di funzionari regionali in servizio o in quiescenza, tra cui una donna ( per il rispetto della legge sulle quote rosa) che 2 anni fa si era candidata senza successo alla poltrona più alta del Comune di Alcamo.

    Poichè il Carnevale – che comincerà domenica – dura fino a martedì, il sindaco è probabile che si prenderà tutto il tempo per procedere prima alla revoca dell’attuale Giunta e poi alla nomina della nuova.

    Quindi, questa potrà essere operativa fin da mercoledì, che – come è riscontrabile dal calendario gregoriano – ricorda ai cattolici “Le Ceneri” e come l’Araba Fenice ( che ci sia ciascun lo dice e dove sia nessun lo sa) sorgerà dalle ceneri della politica bruciata!

  11. Una Voce Libera ha detto:

    …risposta x la sig.ra Castrenza Pizzolato,vede che il Sindaco di Alcamo & company a tut’oggi non ha fatto niente di quello che aveva promesso in campagna elettorale !!!
    …io credo che mai fara’ niente x il bene comune !!!
    …Sig.ra Pizzolato lei fa parte di quelli cittadini che non capiscono niente di politica e votano solo per amicizia !!!
    …. lei fa chiacchiere di carnevale !!!

  12. alcamonondorme ha detto:

    strade piene di buche, acqua distribuita nelle case ogni 5-7 giorni, aiuole e giardini in abbandono, viabilità in tilt….ma si ….si continui pure a rimpastare questo con quell’altro….alla fine tutto cambia perchè nulla cambi.

  13. alberto di giovanni ha detto:

    risposta ad elio che risponde all sig.pizzolato
    iniziamo dalla forma : ortograficamente sarebbe:
    veda che il Sindaco di Alcamo.. (e non vede..)
    ….tutt’oggi..(…tut’oggi)
    sostanza: ma come si permette a giudicare una persona, e come vota, senza conoscerla? prendendola pure in giro per il lavoro che fa e che la porta ad alzarsi ogni mattina alle 5 …
    se questo è il livello di democraticità di alcamo bene comune..mi tengo stretto
    i vecchi politicanti…

  14. Una Voce Libera ha detto:

    risposta per alberto di giovanni…ho capito sei un prof del PD !
    chi è elio ?….non sai neanche leggere e vuoi fare il prof e il difensore della Sig.ra Pizzolato ???

  15. peppucio ha detto:

    io credo che la nuova giunta sara’ un altro fallimento con certi personaggi vecchi e non graditi dal popolo alcamese

  16. cambiamento ha detto:

    Qui pare che tutta la lite sia per il potere. Scala cugino starebbe lì a difendere interessi con l’avvallo di Canzoneri che da buon rinnovatore. dicono voci voglia proprio questo nome imbarazzante. Cambiare no? Come sarebbe bello avere le palle per fare un nuovo nome.

  17. cambiamento ha detto:

    Dimenticavo: vergognati Elio. Non avere le palle per metterci anche il cognome ed il viso e criticare i cittadini perché hanno il coraggio di pensare. Si diPensare

  18. mentelucida ha detto:

    Ah ben pensare ve ne è un altro fido… marcello asta. Anche lui messo là da fundarò. Lui si che deve tutto a fundarò.

  19. Fabrizio ha detto:

    La signora Pizzolato più che credere nel Sindaco crede nel consigliere Fundaro sua elettrice che propone la nomina di Del Sig Antonio Mirabella.

  20. Filippo Nobile ha detto:

    Per Nuovalcamo: conoscere le persone in questione non significa non mettere in discussione le loro identità politiche. Possono essere buoni amici e cattivi politici o viceversa. In questo caso sono sia buoni amici sia politici in gamba. Di solito con le persone a me care sono anche molto critico. Nonostante si faccia molta fatica bisogna essere imparziali ed io per primo me lo impongo, ciò fa parte della mia persona e delle mia etica nonché deontologia professionale. Un buon fine settimana e buon lavoro alla giunta alcamese.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>