Notaio Di Marzo, “sospensione già terminata”

Pubblicato: mercoledì, 26 febbraio 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Pubblichiamo la lettera inviataci dall'avv. Marino in merito ad una richiesta di rettifica al nostro articolo pubblicato ieri dal titolo "Perquisizioni e avvisi a Trapani, indagati imprenditore e notaio", a firma del nostro direttore Rino Giacalone.

Di seguito la lettera inviata dall'Avv. Marino:

"In merito all’articolo che campeggia attualmente sul Vs sito, dove si scrive che il Notaio Di Natale, nostro assistito, è “al momento sospeso dall’Ordine perché sarebbe iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di peculato…”, si specifica quanto segue: Il Notaio Francesco Di Natale è sì iscritto nel registro degli indagati ( e dite bene allo stato non imputato ) per tale reato nel contesto di altro procedimento, ma non è allo stato assolutamente sospeso dall’Ordine, ma pienamente operativo nelle proprie mansioni professionali. A tal fine, si intima di correggere immediatamente il servizio giornalistico dandone notizia ai Vs lettori".

La replica del direttore:

"Prendiamo atto della "intimazione" ma per la verità non c'è da correggere nulla di quanto da noi scritto. C'è la conferma che c'è una iscrizione nel registro degli indagati per il reato di peculato. La circostanza della sospensione dall'ordine, che scattò a seguito di una segnalazione dell'agenzia delle entrate, per la violazione di obblighi di legge, era stata scritta al passato e non al presente, come bene può leggersi nell'articolo. R.G."

Rettifica

"Con una successiva mail il legale ci informa dell'erroneo inoltro della richiesta di rettifica. Ne prendiamo atto". r.g.

Letto 902 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>