Patto per Alcamo invita il Sindaco Bonventre alle dimissioni

Pubblicato: lunedì, 10 febbraio 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Un comunicato chiaro e preciso della Lista Patto per Alcamo invita il Sindaco Bonventre a dimettersi e andare al voto al più presto. Aumenta il malcontento verso questa amministrazione espresso chiaramente nel comunicato ora pubblicato per intero:

La Lista Patto Per Alcamo, avverte l'Amministrazione Bonventre , che ci troviamo, di fronte “ad una seria questione democratica non per niente di politica attiva”, che impone a tutti gli attori presenti in Consiglio Comunale una reazione morale e politica forte, capace di riprendere credibilità e di risvegliare le coscienza assopita e distratta procurata dell'attuale Amministrazione. E' certezza che in questo difficile e delicato momento, tutti i cittadini alcamesi, visto i risultati prodotti, chiedono un Sindaco presente, interlocutori certi e credibili, ma soprattutto un reale rilancio della vita socio-economica della città di Alcamo.

Sommando danno a danno, tradimento a tradimenti sul programma elettorale mancato, all'assenza della condivisione; non rimane per superare l'ingorgo, il ritorno al corpo elettorale.

La Lista Patto per Alcamo, purtroppo, è costretta a ribadire, come ha già più volte detto, che oggi siamo di fronte al nulla. Non c'è politica , non c'è amministrazione. Caro Sindaco non è così che si coltivano le Istituzioni. In questa cornice, il nostro contributo, è quello di dire la verità e di invitare tutti i Consiglieri Comunali che vogliono esserci a non farsi omologare a stili e procedure di vita politica che illudono la comunità tutta.

Aldo Moro ci diceva: “piacerebbe a noi tutti vivere domani, meglio dopodomani per capire cosa accadrà”, ma la Provvidenza caro dott. Bonventre ci ha dato l'oggi anche da vivere; Oggi Sindaco è il nostro giorno e non possiamo disertare. E poiché oggi ci è chiesto di lavorare per amministrare la nostra Alcamo, visto le assenze, con la stessa serenità con la quale lo abbiamo sostenuto, Le diciamo che è arrivato il momento di voltare pagina. Andiamo al Voto.
Letto 673 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. FRANCESCO ha detto:

    Ma nessuno si domanda:”ma se il sindaco avesse le mani legate da chi realmente governa Alcamo?!”i soliti noti che sono alla regia, può essere che sono loro a governare Alcamo?Io direi tutti a casa e allora proviamo a cambiare la classe dirigenziale ad Alcamo..ma tutti a casa…tutti!!!!ma dare tutte le colpe al sindaco mi sembra eccessivo….ad Alcamo Bonventre è troppo onesto e serio per fare politica

  2. vito ha detto:

    che è successo? i posti promessi all’aimeri non sono stati sufficienti?

  3. il cittadino che si è rotto il c... ha detto:

    Quanta retorica fasulla

  4. Elio ha detto:

    I saggi restano calmi e silenziosi in attesa del tempo giusto.

    • educazione ha detto:

      non ho capito?
      le dimissioni sono chieste dai consiglieri o dai rappresenanti della lista?
      o da chi sperava di essere rinominato assessore in giunta?

  5. gaspare ha detto:

    Ma gli altri consiglieri sono disposti a sfiduciare il sindaco o cercano di restare aggrappati alla poltrona che frutta 80,00 giornaliere di gettoni di presenze e la possibilità di fare qualche stupidaggine per arrotondare.
    Che schifo la politica! ……. e ad Alcamo è ancora peggio.

  6. alcamonondorme ha detto:

    Sebbene i furbacchioni di turno siano convinti che nessuno si stia accorgendo di ciò che fanno “dietro le quinte”….gli stessi sappiano che l’attenzione nei loro riguardi rimane ai massimi livelli!!!!

  7. Una Voce Libera ha detto:

    …Risposta al Sig. Antonino Pizzolato, vede che nel suo commento non si capisce niente e troppo confuso !!!

  8. il cittadino che si è rotto il c..... ha detto:

    Vito i posti all’Aimeri non sono stati graziosamente elargiti da questa amministrazione, ma da chi sai tu

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>