Bonventre: azzerata la giunta e rinuncia alle indennità

Pubblicato: sabato, 11 gennaio 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Il Sindaco di Alcamo, Sebastiano Bonventre, interviene sulla delicata situazione politica e sociale che attraversa il paese di questi tempi e rende pubbliche alcune sue considerazioni.

"Il momento di grave crisi economica che coinvolge pesantemente anche la nostra città, aggravato da imposizioni fiscali mal condivisibili, impone un processo di riflessione ad opera chi ne è alla guida amministrativa. Dopo ampio dibattito con le forze politiche che hanno contribuito alla mia elezione nel giugno del 2012, si è ritenuto utile e necessario procedere in breve tempo: ad una completa rivisitazione programmatica e della composizione della Giunta di Governo al fine di dare nuovo slancio ed efficacia all’azione amministrativa, condividendone, comunque ed ampiamente, con la popolazione i presupposti e porre, dunque, in essere quanto possibile per alleviare il grave stato di disagio socio-economico della comunità alcamese; al coinvolgimento in maniera diretta delle nostre categorie professionali ed economiche, anche attraverso loro rappresentanze nella nuova squadra di governo della Città; alla revisione dei rapporti con l’apparato dirigente e burocratico comunale basati soltanto sulla valorizzazione dell’efficacia ed efficienza dell’azione gestionale obiettivamente documentata e dimostrata; alla revisione, riduzione e razionalizzazione di tutte le spese di funzionamento; alla centralizzazione degli acquisti di beni e servizi; ad una piena ed effettiva valorizzazione e utilizzazione di tutto il personale, secondo le mansioni e i profili di assunzione; alla rimodulazione e revisione dei servizi e dei costi relativi alla raccolta e smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani e conseguente eventuale revisione delle tariffe attualmente applicate".

A giorni la squadra di governo sarà modificata ma a ciò il Sindaco aggiunge: "Ritengo infine che il Sindaco e gli Assessori della nuova Giunta, considerato il grave disagio economico-sociale in cui versa la nostra comunità, dovranno operare auto-sospendendo ogni emolumento e/o indennità a loro spettanti".

Letto 647 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Giuseppe ha detto:

    Finalmente una presa di posizione

  2. salvo ha detto:

    è ennesima dimostrazione come il sindaco e la sua giunta brancolano nel buio

  3. Il Cittadino Vigile ha detto:

    …Era Ora !!!
    …Bravissimo !!!
    …Adesso è arrivata l’ora della verità…saprà il Sig.Sindaco Bonventre passare dalle parole ai fatti ?
    …Questa è la strada giusta per il bene comune…anche i consiglieri dovrebbero rinuncia all’indennità o parte di questa…

  4. michele ha detto:

    Ben fatto, per far meglio. Almeno spero. Se devono cambiare soltanto i nomi dei rappresentanti dei soliti politici o far entrare in Giunta i Renziani (anche se legittimo) allora è tempo perso e conviene rivotare. Se invece si individuano persone di buon senso, conosciute per onestà e capacità, e come dice il SIndaco, capaci di raggiungere gli obiettivi fissati allora potrebbe cominciare una fase nuova. Secondo me è poco importante, anche se significativa, la riduzione degli emolumenti.

  5. Roby ha detto:

    Ottimo intervento! Ho votato una giunta di centro sinistra!!

  6. vincenzo ha detto:

    Manca la dicitura: realizzazione di almeno uno dei punti del programma tanto sbandierato in campagna elettorale.
    Si l’appi a scurdari!

  7. vincenzo ha detto:

    La domanda nasce spontanea: Ma il sindaco come “cavolo” sceglie i suoi collaboratori? Forse non li conosceva così bene come credeva o non li conosceva affatto, così come le loro capacità. Queste ultime dovrebbero essere alla base della scelta, non credete? Forse era già programmato? Secondo il sindaco chi sarà questo pazzo che dovrà assumersi la responsabilità delle gravi carenze e degli errori commessi? Mha!!!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>