Cambiamenti risponde a Cruciata sul bilancio di Castellammare

Pubblicato: martedì, 24 dicembre 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Si approva il bilancio anche a Castellammare ma non senza qualche polemica.

Cambiamenti, il movimento nato per le scorse amministrative, replica a SìAmo Castellammare, guidata dal consigliere Giuseppe Cruciata riguardo le sue dichiarazioni sulla coscienza della maggioranza che ha votato per il bene dei cittadini e sulle presunte schermaglie dell'opposizione che non perderebbe occasione per attaccare non pensando all'interesse per il paese.

"Forse è il caso di ricordare al Consigliere Giuseppe Cruciata e a tutti coloro che la pensano come lui, che le “minoranze” (Forza Italia, Cambiamenti, Gruppo Misto) si trovano in tale posizione, solo ed esclusivamente in seno al Consiglio Comunale e per effetto della legge elettorale che fa acqua da tutte le parti ; esse, messe assieme, di fatto rappresentano la maggioranza del paese.

“Le solite vecchie e non più sostenibili schermaglie politiche”, per citare testualmente il comunicato in questione, di certo non caratterizzano il movimento CambiaMenti e i suoi consiglieri che, in questi mesi hanno dialogato e collaborato con il governo della città, mettendo a disposizione del sindaco, della giunta e del paese competenze, tempo e progettazione, dando quindi costante prova di un atteggiamento politico lontano da filosofie ostruzionistiche, ottenendo importanti risultati non sempre opportunamente e pubblicamente riconosciuti" - così si difendono in un comunicato i consiglieri e il gruppo ad esso collegato.

“Le solite vecchie e non più sostenibili schermaglie politiche” ci sembra quindi appartengano più alla “maggioranza” consiliare. Prova ne sia il dibattito consiliare per l’approvazione del Regolamento del centro diurno per disabili, da noi votato nonostante la mancata approvazione degli emendamenti proposti per migliorare un regolamento tecnicamente imperfetto"- incalzano nel comunicato.

Concludono infine sulla loro decisione di astenersi dal votare il bilancio: "Andando infine all’accusa da parte del consigliere Giuseppe Cruciata di essersi astenuti sull’approvazione del bilancio, teniamo a precisare che nei 5 mesi trascorsi tra la data di insediamento del consiglio e la data di approvazione del bilancio, non si è mai discusso dello stesso né sono stati disponibili documenti di alcun tipo al riguardo. I Consiglieri hanno ricevuto i documenti relativi al bilancio a mala pena 5 giorni prima della votazione. Ci chiediamo se secondo il Consigliere Giuseppe Cruciata è ragionevole pensare di prendere in mano un documento così importante e complesso come il bilancio di un comune, studiarlo, ed eventualmente contribuire alla sua modifica con eventuali proposte di emendamento e alla fine approvarlo oppure no, in così poco tempo.

Sappiamo inoltre che il bilancio di previsione 2013 non è un bilancio di questa amministrazione. Certamente il consigliere Giuseppe Cruciata ed altri consiglieri al secondo mandato, lo conoscono bene, poiché frutto di una programmazione dell’anno precedente. I consiglieri di CambiaMenti, essendo di prima nomina, di certo non hanno avuto modo nei fatti di contribuire al bilancio alla stessa maniera. Un eventuale assunzione di responsabilità, presuppone la possibilità di dare un proprio contributo fattivo al momento decisionale; tale presupposto è venuto a mancare durante le fasi propedeutiche all’approvazione del bilancio e ciò ha determinato le decisione di astenersi dalla votazione. D’altro canto l’approvazione degli emendamenti e la non approvazione dell’intero Bilancio è una cosa possibile, così come è possibile il contrario".

Letto 486 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>