Abc: indignazione per l’ultimo consiglio comunale

Pubblicato: lunedì, 23 dicembre 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Il movimento Alcamo Bene Comune e il gruppo consiliare ad esso legato non mancano di esprimere rammarico per quanto accaduto venerdì in consiglio dove la maggioranza ha approvato la mozione di indirizzo  per l'intitolazione di una strada a Paul Harris, salito alla ribalta alcamese proprio per tale azione, e non ha approvato della mozione presentata da abc e dal consigliere Caldarella per il rilancio dell'edilizia alcamese.

"La mancata approvazione di una mozione utile al bene della città ha un sapore spiccatamente politico e riflette chiaramente quali siano le priorità della coalizione che sostiene l’amministrazione Bonventre. Come in passato, anche quest’ultima mozione di ABC intendeva essere una costruttiva proposta di dialogo e collaborazione con l’amministrazione: le mozioni approvate dal Consiglio sono infatti un atto d'indirizzo nei confronti della giunta, che potrà prenderle in considerazione e applicarle con ampi margini di miglioramento. La nostra mozione, aperta a emendamenti e modifiche successive, auspicava solo la disponibilità del Consiglio ad occuparsi di crescita economica e sviluppo. La proposta di ABC, infatti, è parte integrante di un più ampio ed articolato piano di rilancio dell'economia alcamese, presentato alla città e alla giunta pochi mesi fa; un progetto, redatto con la consulenza di docenti universitari ed esperti di economia, che stima una crescita degli investimenti per qualche milione di euro, pari a oltre l’1% del PIL locale. Il piano prevede:

- velocizzazione dei tempi burocratici per gli interventi di ristrutturazione e di demolizione/ricostruzionedi edifici esistenti;

- riduzione degli oneri di concessione su interventi di ristrutturazione e di demolizione/ricostruzione nei prossimi due anni;

- riduzione degli oneri per l’occupazione del suolo pubblico per le ristrutturazioni nel centro storico, realizzate nei prossimi due anni e la cui durata non superii 6 mesi.

"Si tratta di una proposta “visionaria” e coraggiosa, studiata e meditata, vantaggiosa per il cittadino che investe sulla propria casa, e allo stesso tempo propulsiva per l’economia alcamese. Tuttavia, sotto lo sguardo incredulo di decine di imprenditori ed operai del settore presenti, la mozione è stata bocciata a maggioranza. In sostanza, per l’amministrazione Bonventre e la sua maggioranza, è più importante un tale Paul Harris (americano) che migliaia di lavoratori edili (alcamesi)"- fanno sapere dal movimento.

A ragion veduta, senza entrare nel merito delle singole parti politiche nè nella validità o meno di una mozione tecnica, pare superfluo commentare, in un momento come quello attuale in cui i cittadini si ritrovano vessati dalla tassazione, che certi temi dovrebbero avere priorità e spazio rispetto ad altri che parlano del superfluo.

Letto 492 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. educazione ha detto:

    Indignazione?
    ma se lo stesso caldarella ignazio un attimo prima della votazione è uscito fuori dall’aula consiliare!!!
    ma quanta ipocrisia !!!! ,

  2. tony ha detto:

    Paul Harris e’ il fondatore del rotary club….non proprio una societa’ formata da proletari.
    I lavoratori, invece, non hanno nessuno che li rappresenti e possono essere rimandati a dopo le feste.

  3. Massimo Melodia ha detto:

    Adoro quando gli amici di ABC si prendono troppo sul serio….proposta “visionaria”….. :-)

  4. alcamonondorme ha detto:

    propongo di intitolare una piazza a i Pregiudicati in Politica.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>