La vendemmia siciliana registra un incremento del 30 per cento

Pubblicato: martedì, 26 novembre 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

L'associazione enologi enotecnici italiani, Assoenologi, stima, in base ai primi dati ricevuti, che in Sicilia si produrranno nel 2013 oltre 6 milioni e 750 mila ettolitri di vini e mosti. Rispetto alla produzione dell'anno precedente si registra un incremento del trenta per cento. Questo aumento è dovuto soprattutto da un buon andamento climatico che si è registrato in tutto l’arco dell’anno, con piogge abbondanti nel periodo invernale e con temperature regolari durante la fase primaverile ed estiva e, non ultimo, le piogge verificatesi a fine agosto. Secondo le prime analisi di cantina si prevedono vini qualitativamente assai interessanti con una gradazione media inferiore rispetto a quella della scorsa vendemmia, ma con contenuti di più alto livello.

La vendemmia, per le varietà bianche precoci, è iniziata con il Pinot grigio, il Sauvignon blanc e, in alcuni areali, con lo Chardonnay nella prima settimana di agosto, come nella scorsa campagna.  Nella seconda settimana dello stesso mese si sono raccolti i grappoli di Chardonnay, Viognier e Müller Thurgau e quelli di Moscato bianco.I conferimenti delle uve rosse, in particolare per il Merlot, sono iniziati a fine agosto, a seguire tutti gli altri come Syrah, Nero d’Avola, Frappato e sono terminati con quelli di Cabernet Sauvignon verso la prima decade di settembre. Per quanto riguarda le varietà autoctone a bacca bianca, come il Catarratto e l’Insolia, la raccolta è iniziata nella prima settimana di settembre, mentre il Grillo è stato staccato a partire dalla fine agosto. Le operazioni vendemmiali in Sicilia si sono chiuse con il taglio delle uve Nerello Mascalese sulle pendici dell’Etna.

Per quanto riguarda le contrattazioni all’ingrosso, si registra un calo delle quotazioni mediamente valutato intorno al 30% per ciò che concerne i mosti e i vini generici, mentre per i vini a denominazione di origine e a indicazione geografica la diminuzione si attesta al 15% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Letto 353 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>