I linguaggi dell’arte. Capire con gli occhi , leggere con la mente

Pubblicato: lunedì, 11 novembre 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Unitre MarconiCome si legge un’opera d’arte. Questo il tema dell’incontro che si è tenuto sabato pomeriggio ad Alcamo presso il Centro Congressi Marconi. La conferenza, organizzata dall’UNITRE, è stata condotta da Gustavo Cuccini, Vicepresidente dell’UNITRE Nazionale e docente di Storia dell’Arte Contemporanea e di Estetica presso l’Università di Perugia. Il prof. Cuccini ha aperto i lavori con un’introduzione sull’arte in generale che “ ha la funzione di farci percepire ciò che i nostri sensi non percepiscono in maniera diretta” e subito dopo ha rivolto una domanda provocatoria al pubblico in sala sul significato dell’espressione “quest’opera è bella”, l’interrogativo è servito come linea guida  nel percorso di analisi delle diverse opere. Passando per Bernini, Michelangelo, Caravaggio, Picasso, il Prof. Cuccini, ad ogni opera proposta, ha sollevato dei quesiti tra i presenti che hanno fatto riflettere su quelli che sono considerati i grandi capolavori dell’arte, proprio su questi sono stati messi in evidenza “errori” e “difetti” che poi, una volta spiegati la personalità dell’artista, il contesto di riferimento ed altri dettagli che stanno “dietro” l’opera, ci si rende conto che tali non sono ma che invece contribuiscono a rendere l’opera ancora più vera. Cuccini afferma quindi che “ l’arte è una verità fallace che vi fa credere vero ciò che non lo è, è un trucco che si sovrappone al visibile” ed ancora “l’artista parte da un percorso interno e lo trasforma in immagine e chi legge l’opera, partendo dall’esteriorità, deve compiere un viaggio inverso per cogliere quell’interiorità nascosta”. C’è stata molta curiosità tra il pubblico nella scoperta che la Venere di Botticelli non è una bellezza proprio perfetta, con quel braccio sinistro sproporzionato rispetto all’altro, o ancora che nella Pietà di Michelangelo la Madonna ha dimensioni molto più grandi rispetto al figlio, ma tutto acquisisce più senso quando si comprende il messaggio profondo nascosto dell’artista… L’incontro, che si è rivelato molto interessante e coinvolgente, si è concluso con uno spazio riservato al dibattito. Grande soddisfazione anche per la Presidente dell’UNITRE, Maria Messina, che si è complimentata per la buona riuscita dell’evento e per la presenza massiccia di pubblico, nonostante in città si stava svolgendo in contemporanea la manifestazione per l’accoglienza del nuovo Vescovo della Diocesi.

Letto 544 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>