La solidarietà di MODi a Rino Giacalone e Marcello Contento

Pubblicato: venerdì, 25 ottobre 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Il movimento alcamese MODi esprime la massima solidarietà al direttore della nostra testata giornalistica e a Marcello Contento, amministratore dell'editrice di Alqamah.it. Riportiamo la lettera di solidarietà arrivata:

MODi esprime tutta la propria solidarietà al giornalista Rino Giacalone e al dott. Marcello Contento che sono stati querelati dal signor Antonino Papania, ex senatore, per aver pubblicato su Alqamah il testo delle intercettazione sul presunto voto di scambio. Molti ad Alcamo hanno letto questi articoli e conoscono quindi i motivi della querela. Pur non potendo escludere, infatti, che tale azione legale sia stata intrapresa da Papania solo per difendere il suo diritto alla privacy, di fatto agli occhi di tanti alcamesi essa appare oggettivamente come una forte e sproporzionata esibizione di potere tendente ad intimidire chi ha voluto interessarsi alle strane vicende del senatore. Per questo sentiamo il dovere di incoraggiare chiunque svolga il compito di fornire una informazione completa nel rispetto della legge. (Nei dialoghi riportati negli articoli si parlava di Papania non come di un semplice cittadino e dei suoi fatti personali, ma di una persona che appare a coloro che dialogano come di un uomo dotato di grande potere in quanto personaggio politico di rilievo; un uomo che sempre dai dialoghi risulta avere interesse affinché alcune persone ottengano risultati elettorali nella sua città). In questa occasione è opportuno ricordare che la Procura di Trapani ha scritto che dalle intercettazioni sembra che ad Alcamo, durante le scorse elezioni comunali in certi ambienti che appoggiavano la fazione pro Bonventre, venissero perpetrati fatti riconducibili alla pratica del voto di scambio. I cittadini di Alcamo riuniti in MODi si aspettano che si arrivi al più presto a fare piena luce su questa vicenda, perché eventuali colpevoli vengano perseguiti e la città si affranchi da questi metodi elettorali illegali e da coloro che li hanno utilizzati.

Letto 946 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Laura ha detto:

    Bravi Modi!

  2. Gianfranco ha detto:

    Questo gruppo lo considero tra i più puliti della città. Compmlimenti a modi. Abbiate coraggio per le prossime amministrative in molti siamo pronti a darvi una mano.

  3. Pensatore ha detto:

    Da tempo osservo il modo di operare di modi e sono ottimista per il futuro di questa città. Buon lavoro e solidarietà ad Alqamah senza se e senza ma!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>