Verrà traslata nella chiesa di San Giuseppe la salma di Padre Palumbo

Pubblicato: martedì, 22 ottobre 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0
image

ALCAMO - Verrà traslata oggi la salma di Don Bartolomeo Palumbo dal cimitero Cappuccini di Alcamo alla sua nuova collocazione, nella chiesa di San Giuseppe, chiesa eretta grazie al suo contributo e di cui fu il primo parroco.

Da quanto si legge sul sito della Parrocchia, Padre Palumbo è nato ad Alcamo il 29 Agosto 1915; venne ordinato sacerdote nel 1941 e da quel momento ricoprì l'incarico di Vicario Cooperatore nelle Parrocchie di S. Paolo, S. Francesco di Paola e Anime Sante. Il 30 Aprile 1944, Croce in mano e a piedi scalzi, seguito da una gran massa di popolo, andò verso il rione allora di periferia Balatelle, raggiunse il luogo donatogli dalla signora Macaluso, vedova del farmacista Fazio, posò la Croce e da quel giorno tutte le domeniche in quel luogo sopra un altare improvvisato si celebrò la S. Messa.

Nel 1947 venne ultimato lo scantinato e quello divenne il luogo in cui celebrare messa. Padre Palumbo, così affettuosamente chiamato da tutti, riusciva con i suoi sacrifici e il suo modo operare la fede a trascinare l’intero quartiere e la cittadinanza a partecipare con offerte di qualsiasi tipo come frumento, uova, farina etc. Li usava per aiutare tante persone che non avevano alcuna possibilità. Il suo sogno era quello di erigere un tempio e dedicarlo a San Giuseppe. Tanta fu la fede a cui si affidò totalmente che alcuni benestanti iniziarono ad aiutarlo con donazioni di somme importanti permettendogli di portare a termine i lavori. Con bolla del 3 Maggio venne eretta la Parrocchia e il 4 dello stesso mese il Vescovo S. Ecc. Mons. Ballo, Vescovo di Mazara, diede al Sac. Palumbo il canonico.

Tantissime le testimonianze di parrocchiani che lo hanno conosciuto, lo definiscono un sacerdote secondo il cuore di Dio e della chiesa. Padre Palumbo, con fede assoluta e con umiltà, infinita ha costruito un tempio dedicato a San Giuseppe ma anche una comunità parrocchiale molto unita e pronta alla carità, alla fede e alla provvidenza.

Il 30 Maggio 1960 Sac. Can. Bartolomeo Palumbo muore. Lascia l’intera città angosciata e afflitta tanto che i funerali furono affollatissimi. Fu sepolto nel vecchio cimitero cappuccini di Alcamo; oggi, a gran richiesta del popolo e dopo approvazione da parte di S. E. Mons. Alessandro Plotti, viene traslata la salma in Parrocchia. Il programma della commemorazione prevede, per oggi, il raduno in parrocchia alle ore 16:00 e  alle ore 16:15 partenza del corteo da Piazza Pittore Renda alla Chiesa Parrocchiale; mentre per martedì 29 ottobre è previsto alle 18:00 il rosario e alle 18:30 la S. Messa, presieduta da  S. E. Mons. Alessandro Plotti e la contestuale benedizione del Sarcofago.

Letto 1263 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>