Alcamo, extracomunitario in manette per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Pubblicato: martedì, 24 settembre 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Nella notte tra domenica e lunedì scorso i carabinieri hanno proceduto all'arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale di un uomo di nazionalità marocchina,  Kasimi Abderrahim, classe 1980, sprovvisto di permesso di soggiorno e con alcuni precedenti penali alle spalle.

Durante un servizio di perlustrazione, alcuni passanti hanno segnalato ai militari, la presenza di un extracomunitario steso sul marciapiede in stato di ebrezza, nei pressi del Corso VI Aprile.

Una volta giunti sul posto gli uomini dell'arma, hanno potuto constatare lo stato di coscienza del ragazzo, che si trovava sul "posto" per trascorrere la notte. Successivamente hanno proceduto con le verifiche di rito per accertare l'identità dell'uomo, che risultando essere irregolare già destinatario di un decreto di espulsione, all'invito dei carabinieri di seguirli in caserma, si è scagliato contro i due militari.

Il marocchino è stato bloccato e posto agli arresti. Ora dovrà rispondere dell’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate, permanenza illegale nel territorio dello Stato ed inottemperanza all’ordine di allontanamento a seguito espulsione.

Si è tenuta nella mattinata di ieri l'udienza celebrata con rito direttissimo: all'uomo è stata inflitta la misura cautelare dell’obbligo di firma in attesa del rimpatrio.

Letto 640 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. gaspare ha detto:

    Non capisco perchè in nazioni come Australia, appena entri nelle loro acque territoriali, vieni allontanato con forza, ed una mosca non si posa senza il loro consenso; mentre noi accogliamo indiscriminatamente evasori e furbastri che sanno bene che l’Italia è il paese degli impuniti a povera gente che scappa per cercare rifugio dalle guerre… Urge una seria collaborazione di tutta l’Unione Europea altrimenti tra un decennio saremo letteralmente invasi

  2. gaspare ha detto:

    @ Annalisa Catania
    disumana,disagio,bisogno – probabilmente siamo di fronte a “Berlusconi 2 il perseguitato”, una persona colpità da decredo di espulsione, che non ottempera a tale decreto, con alle spalle alcuni precedenti e che si scaglia contro le forze dell’ordine. Polizia cattiva! Si tratta di un individuo che ha commesso reati, poco importa se tunisino, norvegese, o cinese. Civiltà,adesso, significa poter compiere qualsiasi azione, non rispettare le leggi e perdonare tutto e tutti, altrimenti si rischia di essere poco civili…complimenti ;)

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>