Alcamo, si intensificano i controlli dei carabinieri per gli extracomunitari irregolari

Pubblicato: lunedì, 23 settembre 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. I Carabinieri della Compagnia di Alcamo, coordinati dal Capitano Savino Capodivento, nel corso degli ultimi giorni hanno avviato un piano di controllo del territorio finalizzato a monitorare e contrastare il fenomeno dell’immigrazione clandestina.

In questo periodo dell’anno si verifica un incremento della presenza di cittadini extracomunitari, spesso sprovvisti di permesso di soggiorno, alla ricerca disperata di un impiego in vista della vendemmia. A causa del loro status, però, non trovano possibilità di essere accolti regolarmente presso strutture pubbliche e private e che pertanto, per trascorrere la notte, stazionano alla meno peggio sulla pubblica via, trovando rifugio sotto portici o all’interno di aree adibite a verde pubblico con conseguente scadimento delle condizioni igienico-sanitarie delle predette aree.

I carabinieri della Compagnia di Alcamo hanno intensificato i controlli, al fine di prevenire tali situazioni di degrado e nel corso di un servizio appositamente predisposto tra la notte di sabato e domenica, hanno rintracciato e denunciato tre extracomunitari di cittadinanza marocchina per “danneggiamento e invasione di edifici”, S.M. classe 72, A.M. classe 57 e K.A. classe 69, i quali si erano introdotti, occupandolo abusivamente, all’interno di un immobile rurale non abitato di proprietà di un cittadino alcamese sito in contrada Canapè.

A seguito dei controlli espletati sull’identità dei tre uomini, due di loro risultavano essere irregolari ed in particolare, uno dei due non era mai stato censito nel territorio italiano. E' stato quindi denunciato per il reato di introduzione illegale nel territorio dello stato. Una denuncia per l’inottemperanza all’ordine di allontanamento a seguito di decreto di espulsione, per l'altro uomo, che era già stato oggetto di un provvedimento di espulsione precedentemente.

E' stato dunque emesso dalla Prefettura di Trapani ai danni dei due extracomunitari, un ulteriore decreto di espulsione, al quale dovranno ottemperare entro 7 giorni.

Letto 390 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. sparta ha detto:

    Cosa importa, adesso sistema tutto la Kyenge. Il PD le ha dato l’incarico apposta. Anzi credo che il sindaco abbia pensato alla cittadinanza onoraria per il “migrante” che non era stato censito neppure come clandestino. Alla fine chiederanno chiarimenti al ministro dell’interno per le lacune delle forze dell’ordine.
    Bell’Italia

  2. Vincenzo ha detto:

    …. Ma come? L’amministrazione comunale non aveva trovato una soluzione per gli extra comunitari irregolari?? Non aveva pensato di circoscrivere (tipo bestie) gli IRREGOLARI nel parcheggio sotterraneo di Piazza Bagolino??? Una provocazione: come mai, a questo punto, l’amministrazione comunale non abbia pensato di risolvere il problema dei cani randaggi mettendo nel parcheggio cani ed irregolari insieme???? La procazione non è un disprezzo per gli animali o per gli extra comunitari (irregolari e non)!!! E’ una nota critica a questa amministrazione, incompetente, falsa ed ipocrita….

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>