Progetto “Piazze a colori”, quaranta immigrati a lavoro per la pulizia della città

Pubblicato: venerdì, 23 agosto 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

CASTELVETRANO. Partito questa mattina il progetto "Piazze a colori". Si tratta dell'impegno per la pulizia di tutto il territorio, di quaranta immigrati, provenienti in maggioranza da Pakistan e Nigeria, facenti parte del progetto Sprar, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati che è costituito dalla rete degli enti locali che, per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata, accedono nei limiti delle risorse disponibili, al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo.

Il progetto realizzato dalla Cooperativa Insieme e dall'amministrazione di Castelvetrano, non prevede alcun costo per le casse comunali, poiché le borse lavoro saranno interamente finanziate dal Ministero dell’Interno. Gli immigrati saranno impiegati, nei prossimi 30 giorni, per tre ore quotidiane, nella pulizia di vari siti del territorio, assicurando un sicuro miglioramento al servizio della pulizia. “Una volta ottenuto il benestare dal Ministero abbiamo ritenuto che fosse importante mettere a disposizione della collettività il gruppo di immigrati - ha detto il presidente della cooperativa Insieme Giuseppe Scozzari - siamo convinti che questo favorirà anche il processo d’integrazione con la popolazione”.

“Basta fare un giro per le vie del centro storico - ha aggiunto il vice sindaco Marco Campagna - per notare il certosino lavoro che è stato compiuto dai lavoratori impegnati. Nei prossimi giorni gli operai si sposteranno in tutti i quartieri della città, siamo soddisfatti del progetto che, oltre ad assicurare un miglioramento negli standard di pulizia ha un grande valore per l'inserimento sociale degli immigrati”.

Letto 370 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>