Il consigliere Di Bona scrive a Turano

Pubblicato: venerdì, 2 agosto 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Torno solo per questa volta sulla singolare e grottesca vicenda della SP 47 e sulla polemica intrapresa dall’ex presidente Turano.

Con la solita eleganza il nostro (poco rimpianto) ex presidente della provincia, dopo aver appreso che molti cittadini e utenti esasperati avevano costituito un comitato cívico (per la tutela dei propri diritti e interessi) e fatto affiggere un manifesto (per protestare e rendere pubblica la notizia che la provincia non aveva e non ha fondi per pagare e ultimare i lavori) si é recato presso una tv locale e ha comunicato che:

- Quando egli si é insediato alla guida della provincia di Trapani l’ha trovata in condizioni finanziarie pietose e pericolose ma grazie al sua (non meglio specificata) azione política e amministrativa di risanamento finaziario avrebbe fatto risparmiare “milioni di euro” all’ente provinciale al punto di creare il famoso “tesoretto” attraverso il quale si sarebbero finanziate chissá quante opere, fra cui,credo, l’intervento di “SOMMA URGENZA” sulla SP 47;

- I cittadini alcamesi dovrebbero essere orgogliosi e ritenersi (“fortunati”!?) ad avere avuto un presidente alcamese come Turano perché solo grazie a lui la città di Alcamo é stata beneficiaria di molti e qualificati interventi da parte della provincia fra cui quello in questione e un’altro sulla sp 55;

- I cittadini e gli utenti che protestano (per la SP 47) dovrebbero essere quindi molto meno agitati e sopratutto dovrebbero stare attenti “a chi li sobilla” che cercano di buttarla in política!

Quindi, assodato che per l’ex presidente, io e la mia famiglia apparterremmo alla ristretta cerchia di “sobillatori” é bene sapere che:

- molti cittadini e utenti, a causa dell’attuale periodo estivo, si sono resi conto solo adesso dei gravi e insopportabili disagi e danni provocati dalla mancata ultimazione dei lavori sulla SP 47 sopratutto ai residenti e alle attivitá produttive della zona i quali sono costretti da 1 anno a percorrere chilometri di poco praticabili stradelle collaterali per bypassare un tratto di soli 100 metri!

- Portiamo i figli a scuola, andiamo a lavorare, a fare la spesa, dal medico, ad aprire e lavorare nelle sedi delle molte attivitá della zona, e facciamo tutte quelle altre cose che fanno i cittadini normali. Ma noi “sobillatori” residenti sulla SP 47, quindi lontani dal centro abitato, siamo costretti ad usare i nostri mezzi di trasporto e l’unico asse viario disponibile per fare tutto, anche per comprare una caramella (che la stragrande maggioranza delle persone puó trovare dietro l’angolo di casa)!

- Le attività produttive hanno subito danni economici e commerciali enormi a causa dell’isolamento físico nel quale hanno operato da un anno a questa parte.

Il “per niente rimpianto” ex presidente della provincia ha facilmente dimenticato (o fa finta di aver dimenticato) che la mia famiglia, i miei zii ed i coniugi Cucchiara HANNO PERMESSO E CONCESSO GRATUITAMENTE, ripeto GRATUITAMENTE, l’occupazione “temporanea” di circa 2000 mq di terreno privato per consentire la corretta e agevole realizzazione di quei lavori “indifferibili e urgenti” che dovevano durare 70 GIORNI!! A partire dalla cerimonia di consegna dei lavori avvenuta in pompa magna nel mese di Agosto 2012 alla presenza dell’orgoglioso presidente!

Di cosa quindi ci dovremmo vergognare on. Turano?

- di aver deciso, noi sobillatori e tantissimi altri, di non poter sopportare oltre questa indecente situazione?

- di aver scoperto, grazie all’insitenza dell’Amm.ne Comunale, che la provincia di Trapani non ha il becco di un quattrino per pagare i lavori giá fatti e quelli ancora da fare?

- di aver scoperto (chiedetelo al commisario!!!) che la provincia di Trapani é allo stremo finanziario e che non esiste neanche l’ombra del famoso e fantasioso “tesoretto” dell’ex presidente?

- che per poter finire i lavori, e liberare i cittadini e i residenti da questa tortura, il Comune di Alcamo (cioé quell’amministrazione tanto criticata dall’on Turano!!) si é dovuto sostituire alla provincia sobbarcandosi il peso economico per poter ultimare i lavori?

Di cosa ci dovremmo vergognare on Turano?

- del fatto che sollevando il problema (mesi fa) invece di ricevere la sua solidarietá ed il suo impegno (cosa che avrebbe dovuto fare e che non ha fatto!) avremmocommesso peccato di “lesa maestá”?

E poi di cosa dovrebbe vergognarsi la sottoscritta e la mia famiglia? Ce lo dica pubblicamente, on. Turano, invece di utilizzare squallidi e offensivi “sms”!

Cosa è che lo infastidisce tanto? Il fatto che io sia consigliere comunale e quindi tentata di strumentalizzare e sobillare? Ha capito o no che io e tanti altri li ci viviamo e ci lavoriamo?

Secondo me Alcamo non ha mai capito di essere Fortunata ad avere un rappresentante istituzionale come lei! Ma come? Prima una passarella in legno da 500.000 euro evaporata, poi un intervento di “somma urgenza” sulla SP 47 e un’altro annunciato sulla sp 55 (speriamo che non ci sia due senza tre!). Ma che si vuole di più

Lorena DI BONA

Letto 564 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Alcamese stanco ha detto:

    Brava, così si parla. Complimenti. E che vengano pubblicati gli sms dell “Onorevole”

  2. AIl cittadino che si è rotto... ha detto:

    Peccato non vedere lo stesso impegno della Di Bona nei tanti problemi che assillano la cittá di Alcamo. Sembra sia stata eletta in Consiglio Comunale a rappresentare se stessa in quanto residente lungo la SS 47.

  3. sparta ha detto:

    Questo è il risultato di come la vecchia politica di destra e sinistra trovano i risultati. Fallimenti e basta! Ma noi meritiamo tutto questo, in fondo chi li ha portati lì? . Adesso piangiamo sul latte versato. Di Bona sfiducia il sindaco per la sua incapacità di risolvere il problema. Andate tutti a casa e magari passando per la sp 47.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>