Patto per Alcamo esce dalla maggioranza e va all’opposizione

Pubblicato: mercoledì, 10 luglio 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Altra tegola per il Sindaco di Alcamo, Sebastiano Bonventre, che perde il sostegno dei consiglieri della lista Patto per Alcamo, Vito Savio D'Angelo e Dario Pirrone.

Attraverso un duro documento politico la lista Patto per Alcamo spiega le motivazioni della loro decisione.

"E’   passato  ormai  più  di un  anno dalla data  di elezione  del sindaco  Bonventre,  che  con le sue  enunciazioni  e gli  impegni  assunti  con la cittadinanza  aveva  lasciato  intendere  che avrebbe  portato una  ondata  di  novità  e di  cambiamento  all’interno  della  politica  e  della Amministrazione  comunale.

Abbiamo  invocato  e creduto  nella  possibilità  di un  ritorno alla buona e sana  politica  e ci siamo spesi con  tutte le  nostre  forze  per la elezione  del  dott. Bonventre, rinunciando ad  altri  progetti alternativi  che  prevedevano un  maggiore  coinvolgimento  della  città.

Non  abbiamo condiviso sin  dall’inizio  la designazione  di  alcuni  assessori,  perché  convinti  fossero  frutto  delle  resistenze  che  la  vecchia  politica  continuava  ad esercitare ed a condizionare  il  nuovo  corso, ed  illusi  che,  una  volta  eletto, il  sindaco  Bonventre, libero da legami  e  compromessi  con  il  passato, avrebbe  riportato  sobrietà  e  trasparenza  nella  gestione  della  cosa  pubblica.

Non  è  stato  così.   Infatti, nonostante i nostri continui  e  ripetuti  inviti per iniziare  una  nuova  fase  politica amministrativa il Sindaco  resta sordo ed anzi adotta nuove  scelte  che cambiano  la  maggioranza  pur  di  non  cambiare  la  politica  e  tradisce  gli  impegni  assunti  con  alcune  forze  del  centro – sinistra  per  consegnarsi  al  Centro – destra  con  le  sue  contraddizioni.

Dobbiamo  lamentare  alla  cittadinanza  ed  a quelle  forze  politiche  che  hanno  ancora a cuore  le  sorti  della  città  che  non è  cambiato  nulla  rispetto  al  passato e che la  politica  continua a muoversi sui vecchi  binari  su cui si  sono  mosse  le ultime amministrazioni  comunali.

L’estromissione,  infine,  della  D.ssa  Settipani  e  dell’imprenditrice Mirrione,  donne di alto  profilo  professionale, culturale  e  morale  mortificano  e  spengono  le  aspettative  della  città.

Consapevoli  della inadeguatezza  della  nuova  e  rabberciata  maggioranza  alle  reali  esigenze  dei  cittadini,  Patto  per  Alcamo  esce  dalla  maggioranza  e si  colloca  all’opposizione".

Letto 295 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>