Il Rotary Club di Castellammare presenta “Il bambino ospedalizzato: una pedagogia ludica e teologica”

Pubblicato: lunedì, 1 luglio 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0
CASTELLAMMARE- Il Rotary Club di Castellammare e Calatafimi Segesta, in collaborazione con il Centro Studi Don Rizzo, presieduto da Vincenzo Nuzzo e con LPR e la pasticceria di Enza Pizzolato di Alcamo, ha presentato presso la sala conferenze dell’hotel Al Madarig,  il testo "Il bambino ospedalizzato: una pedagogia ludica e teologica" di Vincenzo Bussa. Inserito all'interno di una serata dedicata ad Annalisa Buccellato, ventenne castellammarese che si è spenta prematuramente, in memoria della ragazza sono state consegnate delle targhe al Professore Buffa e allo stesso Rotary Club.
Il presidente del Club Antonio Fundarò ha  poi commentato positivamente l'incontro ponendo l'attenzione sui progressi fatti negli ultimi anni in campo pediatrico dal punto di vista «Salute fisica» del bambino ricoverato in ospedale; "La messa a punto di tecniche diagnostiche altamente sensibili e l’applicazione di terapie di più ampia concezione- continua Fundarò- hanno portato ad un miglioramento delle possibilità terapeutiche del medico. Tuttavia rimane molto importante prendersi cura del bambino anche dal punto di vista pedagogico e teologico. A questo da risposta il volume del prof. Bussa”.
Letto 644 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>