In fiamme terreno confiscato alla mafia gestito dall’Associazione Libera

Pubblicato: giovedì, 20 giugno 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

CASTELVETRANO. Nella notte tra martedì e mercoledì scorso un terreno confiscato alla mafia in contrada Seggio Torre gestito dall'Associazione Libera, è andato in fiamme, bruciando ben ventisei ettari di terreno coltivato. Non è ancora possibile stabilire la matrice dell'incendio su cui gli inquirenti stanno attualmente lavorando per accertarne le cause, nè l'entità dei danni provocati.  “Non sappiamo quale sia la matrice di questo spiacevole episodio - ha commentato il sindaco della città di Castelvetrano Felice Errante - ma siamo fermamente convinti che il percorso da noi intrapreso sia quello utile alla crescita culturale del nostro territorio. Abbiamo già attivato tutte le procedure per l’assegnazione di questo terreno all’Associazione Libera e nel frattempo, con risorse comunali , avevamo dato un incarico per provvedere alla pulitura ed alla manutenzione di detto bene. Speriamo - ha infine aggiunto - che in tempi brevi possa tornare alla piena produttività dimostrando ancora una volta come l’azione dello Stato vinca  sulla criminalità organizzata se ne facciano una ragione coloro che pensano di poter intimorire o fermare l’azione amministrativa”.

Letto 296 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>