Sebastiano Bonventre incontra gli operatori del settore edile

Pubblicato: mercoledì, 19 giugno 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Si è svolto lunedì scorso presso il Centro Congressi Marconi, l'incontro tra gli operatori del settore edile e il Sindaco di Alcamo Sebastiano Bonventre, per affrontare i problemi legati al blocco dell'intero comparto, al quale hanno presenziato anche gli assessori Ottilia Mirrione e Gino Paglino e il consigliere comunale Ignazio Caldarella.

Il primo cittadino alcamese nel suo intervento ha annunciato la revoca della delega all'urbaristica all'assessore Gino Paglino, il cui posto sarà occupato a partire già dalla prossima settimana da un "assessore tecnico", per poter offrire al settore maggiori competenze. Bonventre ha inoltre comunicato la revoca da dirigente all'Ing. Enza Anna Parrino, che a sua volta aveva revocato due concessioni edilizie approvate precedentemente, ottenendo la contestazione da parte dell'Amministrazione, che ha ritenuto la scelta dell'Ingegnere controproduttiva, in un clima già teso come dichiara lo stesso Bonventre, poichè "l'Ingegnere Parrino non ha saputo scindere i fatti personali dal ruolo che ricopriva e ci stiamo impegnando per contestare nel merito e nel metodo la revoca delle concessioni". L'incarico verrà ceduto al Geom. Giuseppe Stabile.

La variazione in giunta, invece, nasce per la necessità di riorganizzare il settore dell’Urbanistica in maniera maggiormente qualificata. Come ha dichiarato Paglino, infatti, “l’Amministrazione si è fatta carico della sofferenza presentata dai tecnici e dai cittadini. La separazione dei settori Lavori Pubblici e Urbanistica è uno degli elementi per tornare a fare chiarezza. È evidente che l’accorpamento non ha funzionato. Adesso c’è bisogno di un assessore che, in assenza di un dirigente fisso, dia sicurezza e stabilità all’interno degli uffici attraverso le sue competenze professionali. Credo non potesse esserci decisione migliore”. I settori dunque, che in precedenza erano stati ridotti da sette a quattro, con la differenziazione tra Lavori Pubblici e Urbanistica divnteranno cinque.

In merito all’informatizzazione dei procedimenti burocratici del settore, sia Paglino che Bonventre sottolineano che l’amministrazione a breve provvederà alla rescissione del contratto con la “Pa Digitale” poiché si è avuto modo di verificare che l’azienda in questione non è in grado di digitalizzare in maniera efficiente alcuni settori, tra cui quello dell’Urbanistica. L’assessore Mirrione sottolinea che il SUAP è stato attivato e che questo, non appena sarà completata l’informatizzazione delle varie procedure, renderà più agevole il rapporto tra il Comune e chi fa impresa o chi intende avviare un’azienda. Il consigliere Ignazio Caldarella infine, ha chiesto la nomina di un consulente che rientri nelle somme previste per il personale per dare maggiore sicurezza al Geom. Stabile che si ritrova a ricoprire il ruolo di dirigente in un momento così delicato.

Letto 368 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>