Assolta l’avvocatessa Francesca Adamo

Pubblicato: mercoledì, 5 giugno 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

E' stata assolta con formula piena dalla Corte d'appello di Palermo l'avvocatessa alcamese Francesca Adamo, di anni 49, dall'accusa di intestazione fittizzia di beni. Il nuovo processo è stato determinato dopo l'annullamento e rinvio da parte della cassazione.  La vicenda era nata dall'operazione antimafia, eseguita congiuntamente dalla polizia e dai carabinieri, denominata "cemento libero" nel 2008. Secondo i giudici della Corte d'appello non è valida l'ipotesi degli investigatori sulla possibilità che l'imputata abbia indicato ad un mafioso il nome di un probabile prestanome per la registrazione di una società. L' Adamo è stata difesa dall'avvocato Giuseppe Oddo.

Sono state ridotte le pene, sempre all'interno dello stesso processo, per Liborio Pirrone, da anni 9 e 8 mesi a a 9 anni e 4 mesi per associazione mafiosa ed estorsione, e per Giorgio Regina e Stefano Regina, accusati di estorsione, rispettivamente da  8 anni e 8 mesi  a 8 anni e e 6 mesi e da 9 anni e 4 mesi a 9 anni ed un mese. Mentre per Vito Amato è stato escluso l'aggravante di aver favorito Cosa Nostra riducendo la pena da 3 anni e 8 mesi a 2 anni e 6 mesi per la tentata estorsione alla ditta Celi di Santa Ninfa.

Letto 1332 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>