Fundarò smentisce la condanna per falso

Pubblicato: venerdì, 24 maggio 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. "Preciso - chiarisce Fundarò - che in riferimento all’articolo comparso su Alqamah, in data odierna, che affermava che lo scrivente fosse stato condannato per falso, il dispositivo della sentenza, relativamente all’oggetto recita “visto l’art. 530 c.p.p. assolve Fundarò Antonio dal reato di falsità materiale contestato al capo perché il fatto non sussiste”.

"In merito all’altra ipotesi di accusa - conclude Fundarò - che fa riferimento ad una violazione nella disciplina delle autocertificazioni, il mio avvocato, come già anticipato, impugnerà la sentenza nei modi e nei termini di legge al fine di mostrare che anche sul punto nessun reato era configurabile. Resto rispettoso, comunque e sempre, dell’operato della magistratura e delle forze dell’ordine, cui è andato e va sempre la massima gratitudine".

Letto 685 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Il cittadino che si è rotto il.... ha detto:

    ma se l’avvocato impugnerà la sentenza, vuol dire che c’è una condanna o no? Please, non prendiamoci per il c..lo!

  2. bunga bunga ha detto:

    Mancanza di rispetto agli invalidi e a docenti olto più bravi di te!!!!
    questo PERSONAGGIO chiamasi FALSO INVALIDO!!!

  3. TP Troppo Positivo ha detto:

    Altre testate la riportano come condanna. Altroché.
    http://www.gds.it/gds/edizioni-locali/trapani/dettaglio/articolo/gdsid/263192/

  4. Federica ha detto:

    Una vera vergogna! scavalcare una collega per “errore” o quant’altro è un fatto grave di per se!!! il reato di falsa autocertificazione è ancora più grave!! si ritiri dalla politica e dagli uffici pubblici Alcamo non ha più bisogno di simili personaggi!!!!!

  5. Giada ha detto:

    Ma violazione della disciplina delle autocertificazione significa dichiarare il falso!!!!!!!! Che schifo!

  6. Carlo ha detto:

    Il Presidente del Rotary Club di C/Mare del Golfo-Segesta-Terra degli Elimi (Fundarò) dovrebbe dimettersi immediatamente dalla carica. L’associazione che fa della moralità, del senso civico e del servizio verso il prossimo non può permettersi di avere tali elementi. Si tolga il distintivo in bella mostra in questa foto e vada a casa!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>