Gulotta presenta il suo libro sulla strage di Alcamo Marina

Pubblicato: sabato, 18 maggio 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO - Domenica mattina alle ore 11,00 presso la sala convegni della banca Don Rizzo in via Manzoni, sarà presentato il libro " Alkamar, la mia vita in carcere da innocente" di Giuseppe Gulotta e Nicola Biondo, edito da Chiarelettere.

Il libro narra il dramma umano del più grave errore giudiziario d'Europa del dopoguerra: Gulotta Giuseppe fu condannato all'ergastolo per l'eccidio di Alcamo Marina del 1976, e dopo 36 anni, e ventidue di carcere, è stato prosciolto in revisione dalla corte di appello di Reggio Calabria il 13 febbraio 2012.
L'evento sarà presentato da Salvatore Cusimano, giornalista RAI, e dall'avvocato Baldassare Lauria.
Letto 730 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. peppe gr ha detto:

    caro signor Gullotta, ho visto tanti video su youtube
    che la riguardano; lei e un grande uomo! non so dove
    si possa trovare la forza, dopo aver passato tutto questo,
    ho visto su youtube, il video della sentenza che finalmente le restituiva la liberta’ e la dignita’ che
    hanno cercato di toglierle,
    mi sono commosso, ho pianto come un bimbo,
    non ci sono parole!! solo grande rispetto per un grande uomo con una grande anima,
    auguro a lei e a chi le vuole bene una vita serena, dal profondo del cuore,

  2. Alessandro ha detto:

    Egr. sig. Gulotta; ho da poco letto il suo libro su Alkamar. Mi permetto di dirle che fa rimanere inchiodati sulla poltrona e si fa leggere tutto d’un fiato con il cuore in gola ed una profonda amarezza. Ho sempre avuto una certa curiosità sui “misteri” giudiziari dell’Italia contemporanea, ma l’incubo che ha passato Lei penso che non abbia paragoni! E, come se non bastasse, i CC che l’hanno torturata, insieme ai suoi amici, l’hanno passata liscia per “cavilli” giuridici ed anche questo è inconcepibile!La beffa finale è poi quella che i due poveri CC uccisi rischiano, come penso avverrà, di non aver mai giustizia sui loro assassini. Spero che “l’Arma” si sia data veramente una “regolata” perchè negli ultimi decenni ne ha combinate (e non solo l’Arma) veramente tante, passando dal “Piano Solo” al “Golpe Borghese” alla “trattativa Stato-Mafia”…infangando tutti, anche coloro che hanno fatto sempre il loro dovere secondo scienza e coscenza. Spero con tutto il cuore che possa godersi almeno il giusto e sacrosanto risarcimento così, almeno in parte, potrà godersi, con i suoi cari, quello che lo Stato le ha tolto per tanti anni!!! Un caro ed affettuoso saluto!!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>