“Ma è amuri o brodu di ciciri?”: dieci biglietti destinati ai disabili

Pubblicato: martedì, 16 aprile 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Sabato 20 aprile alle ore 21.30 e domenica 21 aprile alle ore 18.30, presso il teatro Cielo d'Alcamo, l'Associazione Culturale "ExAequo" porterà in scena lo spettacolo teatrale "Ma è amuri o brodu di ciciri?". A seguito del successo delle commedie portate in scena negli scorsi anni l’associazione ha riservato per il pubblico alcamese una commedia brillante in tre atti, scritta da Alfio Bonanno, che narra le vicende amorose che si intrecciano nel cortile di un baglio siciliano. A risolvere l'annoso quesito "ma è amuri o brodu di ciciri?" provvederà una geniale invenzione che farà riscoprire ai diversi protagonisti della commedia la vera essenza dell'amore! Si alterneranno sulla scena diverse storie, intrecciate tra loro dalla domanda che dà il titolo all’opera e dalla convivialità tipicamente siciliana che porta a condividere con vicini e parenti spaccati di vita quotidiana e familiare. Risate e riflessioni su uno dei temi tipici della letteratura e del teatro: l’amore, rivisitato con sguardo volto a cogliere tutte le sfaccettature possibili. Un’attenzione ai particolari che si rende evidente nelle differenti visioni generate dai gap generazionali e dall’interesse costante verso tematiche d’attualità. L’associazione ospiterà, e per garantire ciò ha chiesto al Comune di Alcamo di segnalare 10 nomi, alcuni disabili e i relativi accompagnatori che potranno godere della simpatica commedia diretta dalla regista Maria Artale.

Per ulteriori informazioni è possibile chiamare i numeri 339 7142879 (Maria) e 320 7608290 (Paola).
Letto 385 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>