Il comune apre le porte del “Sito preistorico di Contrada Stretto”

Pubblicato: mercoledì, 3 aprile 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

PARTANNA - Dal 15 aprile sarà possibile visitare, su prenotazione telefonica, il "Sito preistorico di Contrada Stretto" dal martedì alla domenica, dalle 9.00  alle  13.00 e  dalle  16.00 alle 18.00.

Il Sito comprende i resti di un importante insediamento umano preistorico del Neolitico siciliano; l’area è stata attrezzata per la fruizione da parte dei visitatori e contemporaneamente al suo interno proseguono gli scavi archeologici. Il Visitors Center, che si trova all'’ingresso dell’area archeologica, ospita installazioni didattiche, esposizioni di reperti, servizi per i visitatori e per gli archeologi. I percorsi di visita orientati permettono al visitatore di godere di piacevoli ed istruttive passeggiate immersi nel paesaggio della campagna circostante, alla scoperta dei resti di questo antichissimo insediamento. Il giro prosegue con  la visita al Castello Grifeo - Museo della Preistoria del Basso Belìce, che custodisce, beni demo-etno-antropologici risalenti alla cultura contadina del nostro territorio, e reperti preistorici dell’Età del Bronzo rinvenuti in Contrada Stretto. Inoltre, nella sala delle armi  è visitabile  la pinacoteca del Castello in cui è esposta una pala Cinquecentesca raffigurante la Madonna Del Rosario, opera del pittore fiammingo, Simone De Wobreck. Si possono visitare, le cantine del Castello con le maestose botti e percorrere i sotterranei costituiti da stretti cunicoli intagliati nella pietra. L’ingresso è gratuito per le scolaresche e gli  insegnanti , purché muniti di elenco con autorizzazione del Dirigente Scolastico. Gli eventuali accompagnatori dovranno acquistare, presso la biglietteria del Castello, un ticket, del costo di € 4  per i non residenti nella provincia di Trapani e di € 1 per i residenti della stessa. Inoltre, con l’aggiunta di € 1,00, per ciascun visitatore è possibile degustare presso le cantine del Castello Grifeo, i prodotti tipici del luogo, quali olio, olive, pane, formaggi, miele e tanto altro.

Letto 392 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>