Mostra di Gaetano Porcasi

Pubblicato: giovedì, 24 gennaio 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Alle 10.00 di sabato 26 Gennaio, presso il Collegio dei Gesuiti di Alcamo, si inaugura la mostra di G.Porcasi "L'Italia delle stragi-1860-2012". Ne abbiamo già dato notizia nei giorni scorsi, ma vogliamo ancora ribadire l'invito alla visita della mostra anche per la presenza di molte personalità pubbliche. Il pittore G.Porcasi da sempre si interessa di eventi storici italiani ed ama trasporli nelle sue tele con la giusta convinzione che la tela abbia più durata di un quotidiano che dopo letto viene gettato via. All'apertura della mostra saranno presenti con il sindaco di Alcamo S.Bonventre, l'assessore alla cultura del comune di Alcamo Elisa Palmeri, il presidente onorario della suprema Corte di Cassazione F.Imposimato, il provveditore agli studi di Trapani Rosario Leone, Nelli Scialabra, assessore alla formazione della regione Sicilia. Altre importanti personalità prenderanno parte, nei locali del centro Congressi Marconi, al convegno sul tema "Lo stragismo in Italia dall'unificazione ai nostri giorni", relatore C.Marino, docente di Storia contemporanea all'università di Palermo; S.Vitale, presidente dell'associazione P.Impastato e l'assessore alla cultura della provincia di Perugia, D.Porzi. Lo storico Marino, parlando di Porcasi, lo ha definito erede di Gianbecchina (artista sambucese interprete della vita rurale) e a Renato Guttuso, anche per l'impegno politico che ne ha ereditato. Porcasi non è nuovo a mostre importanti: a Perugia e a Corleone con le sue opere sono stati istituiti  musei della legalità. Lo scorso anno al Parlamento europeo si è tenuta una importante mostra e una sua opera è stata usata per la tessera nazionale della CGIL. Tutti questi, e tanti altri, sono buoni motivi per visitare la mostra.

Letto 469 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>