Probabile chiusura del traffico aereo civile all’aeroporto di Trapani-Birgi

Pubblicato: sabato, 19 gennaio 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0
Nuova chiusura in vista per l'aeroporto di Trapani-Birgi: anche l'Italia, infatti, si schiererà probabilmente a fianco dell'esercito francese, impegnato in un intervento militare in Mali. Gli stati maggiori della difesa sembra stiano in queste ore definendo le operazioni relative al contributo logistico che l'Italia dovrebbe dare alla Francia. Si ipotizza la messa a disposizione di basi aeree, oltre che di droni, collegamenti aerei e rifornimenti in volo. Certamente in questa prospettiva l'aeroporto militare di Trapani sembrerebbe essere quello più adatto a soddisfare tali esigenze, insieme alle stazioni di Gioia del Colle (Bari), Brindisi e Amendola(Foggia). Già da qualche tempo l'attività aerospaziale sembra essersi intensificata, potrebbe quindi replicarsi ciò che avvenne nel 2011 quando, in occasione della missione multinazionale in Libia, il traffico aereo civile venne chiuso per un lungo periodo, cosa che comportò non pochi danni all'economia della sicilia occidentale. Data la situazione attuale, oggi la chiusura dell'aeroporto potrebbe avere, quindi, effetti devastanti.
Letto 694 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Marco ha detto:

    Poi parlano di crisi ma come ci dobbiamo riprendere se fanno queste assurdità……. Poveri noi……lo schifo dello schifo…..

  2. vito ha detto:

    per aiutare quei francesi che due anni fa respingevano gli immigrati verso ventimiglia? e scaricavano la repsonsabilità su di noi….. l’Italia sta diventando il paese dei balordi.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>