Alcamo: il comune si adegua all’informatizzazione dei sistemi

Pubblicato: giovedì, 17 gennaio 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO.L'assessore all'economia, Gianluca Abbinanti, ha comunicato che, a far data dal primo Gennaio 2013, è entrata a regime l'informatizzazione dei mandati comunali per i pagamenti: "Con questa innovazione - afferma l'assessore - si dà una spinta innovativa e soprattutto si velocizzano i pagamenti, oltre ad avere un vantaggio per le casse comunali riducendo le spese di gestione."

Letto 451 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Massimiliano ha detto:

    Speriamo che non spenda 50 mila euro a computer!!!!!!!!!
    Mi chiedo! ma non è giusto sapere quanto è costata l’informatizzazione e quale ditta ha effettuato i lavori?

  2. elio ha detto:

    Non è che ha detto poco, ha detto quello che gli è concesso di dire da chi tira le fila dall’ombra; quest’ultimo è il vero artista che ha fatto propria l’esperienza maturata nei secoli proprio in Sicilia ……. l’arte dell’opera dei pupi.

  3. lasciamiinpace ha detto:

    Ma pagamenti a chi? Il Comune non paga le imprese, non paga i legali, non paga i tecnici, tutti fanno ricorso legale e vincono, e il comune paga pure le spese. Non bisogna cambiare informatizzazione, bisogna cambiare tanti dipendenti e qualche dirigente. Qualcuno a casa farebbe tanto bene alla città. Assessore se la sente?

  4. elio ha detto:

    Rispondo a “lasciamiinpace” e non ti rispondo per portarti nocumento o fastidio ma solo per farti riflettere …se vorrai farlo.
    Mi sorge un dubbio: ma perchè prendersela con dipendenti e dirigenti che hanno le mani legate dalla classe politica che porta costantemente il comune a sforare patto di stabilità con spese ed elargizioni che profumano di clientelismo se non di nepotismo (vedi una per tutte la tiritera di elargizioni e concessioni alla squadra dell’alcamo nella quale milita una grande e … nobile progenie e la cui presidenza è affidata a persona di indubbia obbedienza anche se di discutibile int …. efficienza).
    Ritengo che i mancati o ritardati pagamenti siano dovuti a strategia che proprio i poveracci, da Te presi di mira, attuano per evitare il fallimento totale del comune.
    E mi viene da pensare che sei nel giusto quando asserisci che non è sufficiente cambiare informatizzazione ma non ritengo assolutamente risolutivo del problema cambiare dipendenti e dirigenti.
    BISOGNEREBBE CAMBIARE UNA CLASSE POLITICA CHE DA PIU’ DI UN VENTENNIO TARPA LE ALI ALLA SOCIETA’ CIVILE CON SISTEMI CLIENTELARI E NEPOSTICI.
    Ritengo che Alcamo ha avuto nella scorsa tornata elettorale la possibilità di riscatto morale ….. l’ha persa e ….. dovrà subire per i prossimi quattro anni le decisioni prese in qualche segreteria politica …..o in qualche alcova.
    (Informati dove lavorano le mogli ed i figli dei politici più noti e troverai Enti tipo casa della fanciulla. enti di formazione tipo IAL cisl, o società addette al recupero crediti della TARSU)

  5. giacomo ha detto:

    Ma l’Assessore se l’è chiesto perché il suo settore (Servizi Tecnici; emana ordinanze e delibere che vengono immediatamente revocate e modificate? A FAVORE DI CHI? Ce lo dica.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>