Appalto da 350 mila euro ad Alcamo per circuito di video sorveglianza

Pubblicato: venerdì, 7 dicembre 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Affidato alla ditta "Grasso Forniture srl", mediante un progetto previsto con il finanziamento "Pon Sicurezza", l'appalto da 350 mila euro, per la collocazione in diversi punti del territorio alcamese di  circa venti telecamere per contrastare fenomeni di illegalità. "Con questi strumenti - ha dichiarato l'assessore comunale ai lavori pubblici Gianluca Abbinanti - si potrà potenziare l'attività di contrasto ai fenomeni di illegalità, monitorando i punti sensibili del tessuto urbano".

Letto 1573 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. il cittadino che si è rotto ha detto:

    adesso stiamo più tranquilli. spreco di soldi pubblici e basta. ma davvero pensate che mettendo telecamere si risolvono i problemi di sicurezza di una città? o si risolvono solo i problemi economici di qualcno?

    • Jim ha detto:

      Apparte la cifra assurda,mi sorge una domanda,perche’ non fare un appalto tipo “Cottimo Fiduciario” dove a paretcipare erano solamente ditte Alcamesi ???? invece no,avete fatto un Appalto che si e’ aggiudicata una ditta di Catania.
      Morale della favola,Iva e tasse varie della ditta verranno versate sul conto di un altro comune,qnd invece se fosse stata una ditta Alcamese certamente avrebbe versato le tasse presso il nostro comune, versare il 21% di iva su € 350.000,00 non e’ per niente poco,per non parlare dell’assunzione di personale Alcamese che in questo momento avrebbe giovato qualche famiglia in difficolta’,perche’ ovviamente se parliamo di un lavoro da 350.000,00 € ci sara’ bisogno di assunzione di personale !! o no ?? O_o (Alcamo rappresenta L’italia in miniatura) e vabe’ vedremo questi lavori,il Big Brother lo facciamo da Alcamo ;)

  2. leonardo ha detto:

    Ma coma si fà a pagare 20 telecamere 350.000 euro (trecentocinquantamilaeuro)!!!!!! più di 15.000 euro l’una!!!!!
    è assurdo?!?!?!?

  3. francesco ha detto:

    Per me 15 mila euro per tutti era già una grossa cifra!!!!

  4. Giuseppe ha detto:

    Non si può spendere 350 mila euro per 20 telecamere. Ne vale la dignità delle persone. Anche se è compresa l’installazione.

    Non scherziamo!

  5. Giulia ha detto:

    E’ innegabile che il vero affare lo ha fatto la ditta che si è occupata dell’installazione delle telecamere.
    Non è giusto parliamo di quasi un miliardo delle vecchie lire per 20 telecamere.
    Anche se i soldi sono finanziati con i pon coi por con i pua NON MI SEMBRA ONESTO!

  6. Nino ha detto:

    Mi sembra l’ennesimo caso di spreco di denaro pubblico!
    Le telecamere sono una buona cosa, ma con 350 mila euro (700 milioni delle vecchie lire) si poteva fare ben altro.

    Si potevano assicurare tutti i cittadini alcamesi contro i furti per i prossimi 100 anni!!!!!!

  7. Felice ha detto:

    Una cosa è certa 350 mila euro è una cifra spropositata!!

    Buona l’idea delle telecamere ma con 15.000 euro ve li compro e monto io tutte (anzi 10 in più facciamo 30) !!!

  8. ALESSIO ha detto:

    Mi dispiace MA CHE SPRECO.
    Sono utili ma 350 mila euro è un calcio alla dignità delle persone.

  9. VERONICA ha detto:

    Buona cosa le telecamere ma il prezzo è esagerato.

  10. bunga bunga ha detto:

    sarebbe il caso che ABBINANTI e il sindaco dessero spiegazioni in merito. Mi sembra che sfugga qualcosa 350 mila euro per una ventina di telecamere mi sembra strano.

  11. SILVIA ha detto:

    OTTIMA L’IDEA DELLE TELECAMERE.

    MA NO STI PREZZI!!!!!! CARAVIGGHARI FURUNU!!!!

  12. Sebastiano ha detto:

    Qui ci vuole striscia!!!!!!!!!!!!!!!!

  13. Emanuele ha detto:

    Qui ci volgiono i grillini alcamesi!!!!!

  14. Vincenzo ha detto:

    Il controllo di gestione ad Alcamo funziona veramente bene sopratutto il controllo dei costi :)

  15. DARIA ha detto:

    Sono fortunata ho appena comprato una telecamera 180 euro!!!!!:)

  16. rosa ha detto:

    è il caso di segnalare la cosa a striscia la notizia!
    ma anche lla corte dei conti :)

  17. Riccardo Agate ha detto:

    Anche io vorrei gridare il mio disgusto unendomi al resto dei commenti appena letti. MA NON LO FARO’!!!! per tutti questi motivi che vi elencherò qui sotto e
    perchè prima di disgustarmi, sono andato a vedere l’esito della gara d’appalto espletata e il contenuto del lavoro da svolgere per cui:

    1) la somma si riferisce al totale finanziamento che si suddivide in: € 267.768,60 per lavori, forniture e progettazioni di cui € 246.347,11 soggette a ribasso e 21.421,49 oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso;

    2) altri 25.000 circa sono somme per spese amministrative che l’amministrazione comunale deve approntare per l’espletamento della gara e connessi;

    3) circa 56.000 sono riferite all’IVA sui lavori, forniture e progettazioni;

    4) Il ribasso d’asta ha portato uno sconto di circa € 50.000 + IVA, quindi non saranno più 350 mila, ma circa € 290.000

    5) i lavori da svolgere non sono solamente l’istallazione di alcune stupide telecamere, bensi tutto un sistema di Telecamere ad alta definizione, Armadi stradali per ogni punto dove è situata la telecamera che contengono video server 8 ingressi, access point per il collegamento wireless sul posto per configurazione e manutenzione apparecchi, sistema di allarme per atti di vandalismo, gruppi di continuità per evitare interruzioni di corrente) nonchè collegamenti a fibra ottica e wireless con la centrale sul monte bonifato

    Per tutti questi motivi, non mi unisco ai commenti precedenti.

    INFORMATEVI, prima di disgustarVi

    • daniele ha detto:

      esatto Riccardo, per ora si sà solo sparare a zero verso l’amministrazione…ma lo sapete quanto costano queste telecamere? almeno 1800 € ognuno e non perchè ci devono mangiare in tanti ma perchè si riesce a contare i peli che hai in faccia! visto che “non c’ero e se c’ero non vidi” almeno la videosorveglianza non è omertosa… la domanda è invece un’altra: ma chi dovrà videosorvegliare ne sarà capace? io ho qualche dubbio!

  18. IMUrtacci vostra ha detto:

    Giusto potremmo usarle per sorvegliare le esose passerelle distrutte dalla mareggiata e dall’insipienza di chi governa il comune.

  19. zz ha detto:

    E IO PAGO!!!! PROSSIMA DISCUSSIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE…SPERO!!!!

  20. salvo ha detto:

    Lo sapete come finira’ come i semafori installati in vari punti della citta’ e mai utilizzati. Oppure come quegli affari posizionati nel corso per bloccare il transito e mai utilizzati o meglio ancora come le isole ecologiche e mai usate che dire ecco come vengono sprecati i nostri soldi del resto basta vedere i curriculum dei vari assessori e consiglieri vari per rendersi conto di chi sceglie per noi.

  21. Ing.Anna Parrino ha detto:

    Devo comunicarvi che, come ha già precisato Riccardo Agate, che la notizia non è corretta. Innanzitutto le telecamere, che sono solo una parte dei lavori, sono più di 50, venti sono i siti in cui saranno collocate, fra i quali Alcamo Marina, Contrada Sasi, Cimitero. Inoltre il ribasso di 50000 euro non è sul totale ma sui lavori a base d’asta. Quindi i lavori appaltati ammontano a meno di 200.000 euro. Inoltre non potevamo scegliere la destinazione del finanziamento. Il finanziamento del Pon sicurezza, gestito dal Ministero dell’interno, che effettuerà direttamente i pagamenti alla ditta tramite la Prefettura di Palermo, erano solo per impianti di videosorveglianza in quasi tutti i maggiori centri italiani. Potete facilmente controllare sul web. Cordiali saluti

  22. Marianna ha detto:

    La Parrino difende l’indifendibile, con 25.000 euro altro che 20 punti. Speriamo che la corte di conti faccia i dovuti controlli. Anche 250 mila euro sono eccessivi, sono mezzo miliardo delle vecchie lire.

  23. bunga bunga ha detto:

    micnhia!!!! 250.000 euro !!!!

  24. fabrizio ha detto:

    Mi dispiace leggere certe cose, sicuramente è una gran somma, ma nessuno sta togliendo soldi alla città di Alcamo. E’ il ministerro dell’Interno che finanzia tutto. Me è proprio questo il bello: questi soldini non transitano nelle casse del copmune e quindi non possono esser spese per i soliti sprechi che tutti siamo abituati a vedere per l’Italia. Ma invece perchè non pensate al beneficio che la Vs. città possa godere in termini di tranquillità e sicurezza??? Se avete tutti revisori, leggetevi il bando completo e vedrete che di lavori e apparecchiture ce ne stanno fin troppe; per non parlare dei 5/6 Km, di scavi per la posa della fibra ottica, avete idea di quanto costi????

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>