Possibile sforamento del patto di stabilità anche nel 2012: discusso in Consiglio l’assestamento di bilancio

Pubblicato: venerdì, 30 novembre 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0
ALCAMO - Ieri sera in Consiglio Comunale discussione sull'assestamento generale di bilancio.

Entro il 30 novembre infatti, per verificare che i movimenti finanziari del comune corrispondano a quanto previsto nel bilancio di previsione, deve essere approvata questa ultariore variazione di Bilancio che allinea il bilancio di previsione con le entrate realmente incassate e con le spese realmente sostenute.

A relazionare su queste variazioni il Dirigente del Settore Servizi Finanziari, Dott. Sebastiano Luppino. "Abbiamo assisitito nel corso di quest'anno ad una notevole riduzione di fondi provenienti dalla Regione" afferma il Dott. Luppino. "Ogni Comune vedrà entrare nelle proprie casse il 50 % in meno di fondi regionali e, per questo motivo, riuscire a rispettare il patto di stabilità sarà un impresa molto difficile".

"Dal canto nostro - continua -, con gli strumenti che abbiamo a disposizione, stiamo cercando di fare il possibile, come lo spegnimento anticipato di un mutuo, riducendo così gli interessi da pagare, e la riduzione di diverse uscite di cassa".

Nel bilancio di previsione del 2012 si era previsto un avanzo di amministrazione pari a € 3.477.000 ma a seguito di riduzioni di entrate ed incrementi di uscite la situazione, sempre previsionale ma alla data odierna, è quella di avere un valore con segno negativo pari ad € 2.729.000.

Letto 454 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. elio cordero ha detto:

    E l’unico pensiero dei consigliori. ….Ma sforando il patto di stabilità si potranno riassumere dirigenti, esperti, ed amici?
    Persi semu! e comu amu a fari? amu a miscari li carti.

  2. Alberto Provenzano ha detto:

    I consiglieri pero’ non vogliono affrontare il problerma delle commissioni che fanno a iosa ogni settimana. i consiglieri costano ogni mese 25 mila euro per gettomi di presenza per fare commissioni inutili. Evidenziare questo fatto viene tacciato di populismo, ma si potrebbero risparmiare 250 mila euro in un anno. Vi sembrano pochi?

    • elio cordero ha detto:

      Condivido totalmente quanto sostenuto da Provenzano circa in consiglieri, però ritengo che ci costino molto di più i “Consigliori” e non solo in termini economici.

  3. alcamonondorme. ha detto:

    il disastro lasciato in eredità da chi non ha mai voluto ascoltare nessuno ha creato un danno che sarà rimediabile solo dopo un periodo di lunga crisi per l’ente locale. I gettoni di presenza sono già stati decurtati per legge a seguito dello sforamento del patto di stabilità lo scorso anno. Ciò non di meno non voglio sindacare sul numero delle commissioni…il problema non è mai stato questo. Mancata razionalizzazione della spesa (costo delle bollette telefoniche e di elettricità), sprechi (consulenze ed incarichi), appalti esterni, mancato adeguamento delle tariffe degli impianti sportivi (dati a privati per due soldi e che fruttano tanti soldi)…posizioni organizzative date in misura maggiore di quanto in effetti necessita l’ente, spesa carburante per i mezzi (c’è un’inchiesta in corso). Eh si!!!! Cari amici….tanto va la gatta al largo…

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>