Castellammare: consiglio comunale tra tappeti e panni stesi

Pubblicato: sabato, 24 novembre 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

CASTELLAMMARE DEL GOLFO - Il Consiglio Comunale svoltosi ieri sera, tra i diversi punti all'ordine del giorno, ha dedicato particolare attenzione alla discussione dei 35 articoli costituenti il Regolamento di Polizia Urbana.

Presente in aula anche il Comandante Collura, che ha dato spiegazioni e motivazioni su diversi punti del Regolamento.

Tale regolamento ha come intento quello di tutelare gli spazi pubblici, prevenendo alcuni comportamenti che possano danneggiare l'area comunale e promuovendo quegli atteggiamenti che siano indirizzati al rispetto di un certo decoro urbano.

Così, ad esempio, all'art. 4 si può leggere di non utilizzare le fontanelle pubbliche per usi impropri, come lavare le macchine, tappeti e così via; all'art. 7 si fa divieto di sosta di caravan e di tutto ciò che ha a che fare con il campeggio sulle pubbliche vie, rimandando la loro sosta solo in aree attrezzate; all'art. 20 il divieto di suonare in prossimità di scuole o edifici pubblici.

Il punto che maggiormente ha fatto scaldare gli animi è stato quello relativo al divieto di stendere i panni su strade principali e piazze per una questione di decoro urbano. Tale punto ha visto la netta opposizione dei consiglieri Motisi, Portuesi, Galante, Cusenza e Ciaravino, che nei loro interventi hanno manifestato l'inutilità di tale articolo e l'impossibilità, anche per una questione di architettura urbana, di impedire ai residenti di non stendere i panni nei balconi prospicienti le vie principali poichè potrebbero essere gli unici spazi a loro disposizione.

La risposta del Comandante a tale opposizioni è stata quella di aver inserito l'articolo come mera proposta, lasciando poi al Consiglio Comunale la possibilità di approvarla o meno. Inoltre, stando a stretto contatto con la gente gli è capitato spesso di sentire delle lamentele su tale abitudine.

Dopo un'ora di animata discussione l'articolo è stato abrogato.

Altro punto tormentato quello inerente il divieto di sbattere dal balcone stuoie, tappeti e simili dalle ore 9 alle ore 22. A seguito di un emendamento di Cusenza l'orario serale è stato anticipato alle ore 20 per il periodo invernale e alle ore 22 per quello estivo.

Letto 465 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. za ha detto:

    certo prima di arrivare a parlare di tali argomenti bisognerebbe dedicarsi ad altro…..in ogni caso nelle città del nord lo vietano già da tempo…è solo una nostra usanza!!!

  2. elio cordero ha detto:

    come siamo caduti in basso.
    Marzio trova il coraggio di andare a casa e rimetti in gioco tutto; hai perso la credibilità.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>