Caldarella ha occupato l’aula consiliare

Pubblicato: venerdì, 23 novembre 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO.  Lo aveva annunciato ieri durante il consiglio comunale e non è tornato sui suoi passi nemmeno dopo la risposta del sindaco sulla questione dei precari, Ignazio Caldarella  occupa, dunque,  l'aula consiliare del comune di Alcamo.

Oggi ci sarà la prosecuzione del consiglio comunale, non terminato ieri, a partire dalle 18:30.

Riguardo questa abitudine di continuare il consiglio nei giorni successivi alla prima convocazione ieri, a seguito della richiesta di Sebastiano Dara di assumersi la responsabilità di fare tutto in un'unica seduta, si è avanzato il suggerimento di cominciare prima le sedute o di svolgerle durante la mattina.

Letto 583 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Tommaso ha detto:

    basta!!!!! a lavorare!!!!!!!!!!!!

  2. elio cordero ha detto:

    Non sempre l’occupazione dell’aula consiliare è una protesta condivisibile, specie quando si tratta di difendere gente che non vuole lavorare.
    Consigliere Caldarella proponga lotta continua solo per la gente che lo merita, cominci a cercare di capire chi veramente merita di fare parte di un nucleo di dipendenti responsabili della gestione della Res Publica.
    Cominci ad entrare nella forma mentis della eliminazione degli sprechi e cerchi anche di incidere sulla eliminazione delle sedute di Consiglio inutili e sulle sedute delle commissioni consiliari che tanto incidono sul bilancio di un comune in piena crisi.
    In poche parole cerchi di essere serio e vada a letto a casa Sua.

    • alex ha detto:

      Non vedo più pubblicati i miei commenti …forse perchè la voce dei precari non deve apparire su questo forum?? questa è la pluralità d’informazione?? Complimenti

  3. Giacomo ha detto:

    Caldarella pensa solo a risuotere consensi tra i precari!
    Un sindaco deve garantire i servizi ai cittadini del proprio Comune.
    Non ho votato Bonventre ma dico al sindaco di pensare agli interessi di tutta la collettività e non solo dei precari. Solo se accettano di lavorare in modo da non esternalizzare servizi possono continuare a stare al Comune (peraltro per ora ci stanno senza mai avere vinto un concorso), altrimenti a casa ad Alcamo manca un sacco di manodopera (agricoli muratori camerieri badanti giardinieri)!!!!!!!!!
    C’è anche bisogno di un ridimensionamento degli stipendi dei dirigenti comunali che sono assurdi!!!! c’è chi costa complessivamente 300 mila euro l’anno!!!!! un’assurdità!!!!
    Buon lavoro

  4. Adriana ha detto:

    Sindaco siamo con te o lavorano o a casa.

  5. Felice ha detto:

    Non si può continuare a stare sotto ricatto dei sindacati, bisogna farli lavorare indipendentemente dalla fascia A , B in servizi utili alla cittadinanza. Altrimenti è il caso che vanno a cercarsi un’altro lavoro.
    Non c’è più posto per chi non vuole lavorare.

  6. Renato ha detto:

    Caldarella è figlio di un’altra epoca oramai la politica deve premiare il bravo amministratore. Se i dipendenti lavorano e fanno risparmaire al comune i costi delle esternalizzazioni (qualunque esse siano) pulizia giardinaggio etc etc allora è giusto tenerli, se no e assistenzialismo ed elemosina allo stato puro. Se è questo allora è giusto mandarli a casa.

    • alex ha detto:

      Si è esternalizzato il servizio riscossione tributi Tarsu che è costato alla comunità 500,000 €…servizio che veniva svolto egregiamente dai Contrattisti e A.S.U del comune… Esternalizzazione voluta e votata dal Consiglio Comunale …soldi che potevano essere risparmiati e usati per la stabilizzazione che costava meno della metà

  7. GIUSEPPE ha detto:

    Sindaco lo abbiamo votato anche per risistemare tutto abbiamo fiducia in lei.
    Falli lavorare tutti se vogliono lo stipendio indipendentemente dalla qualifica.
    Un buon amministratore (e lei lo è) deve anche essere forte e deciso.
    Il problema principale per il Comune sono i servizi, i precari o sono una risorsa per effettuare questi servizi o VANNO A CASA.
    SINDACO PRENDA ESEMPIO DA CROCETTA ED ALCAMO SARA’ CON TE!!!!!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>