Bonventre: manterrò la promessa del centro storico chiuso al traffico

Pubblicato: domenica, 23 settembre 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. In occasione della settimana sulla moblità sostenibile, promossa dal comune di Alcamo, il sindaco Bonventre ha ribadito il suo impegno, manifestato in campagna elettorale, a creare la zona pedonale nel Centro Storico di Alcamo. Già prima dell'estate alcune prove erano state fatte, ma la mancanza di alternative per gli anziani e i disabili hanno fatto desistere dalla drastica chiusura. Adesso che il bilancio è stato approvato e si profila un periodo di maggiore tranquillità per il comune sembra possa essere possibile pensare in maniera più concreta alla questione.

Bonventre sostiene, infatti, che prima di chiudere completamente bisogna cominciare ad offrire un alternativa alla cittadinanza e sonodi prossima realizzazione l'autobus elettrico e la creazione di piste ciclabili, così come l'aumento delle ore di apertura del posteggio sotterraneo e la realizzazione di nuovi parcheggi che non intasino il centro.

"Si tratta più che altro di un problema culturale e di eduazione, aumentando i controlli ma offrendo alternative plausibili la chiusura del centro storico è assolutamente fattibile" ha concluso il Sindaco.

Come ribadito in campagna elettorale ci sono molti finanziamenti, a fondo perduto, che favoriscano le attività imprenditoriali dei giovani e facciano del centro il vero salotto della città.

Oltre alle esigenze della cittadinanza, e  in particolare di quanti hanno difficoltà a raggiungere a piedi il centro, si terrà conto anche delle esigenze dei commercianti della zona, che tuttavia potrebbero trarre grandi benefici da tale chiusura.

Letto 454 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Egidio ha detto:

    Ottimo!

    …e anche l’ospedale che e’ stato promesso in compagna elettorale.
    Non dimentichiamolo. E’ importante.

  2. Il Cittadino Vigile ha detto:

    Dalle parole ai fatti ?!

  3. alcamonondorme. ha detto:

    Signor Sindaco, chiuda il corso “stretto” e abolisca i cortei funebri. Amministrare , talvolta, richiede coraggio. Il coraggio è una virtù che non si compra su EBAY o al mercatino….e Lei sicuramente ne ha.

  4. peppe ha detto:

    risp. a v. baglio; condivido in parte quello che hai scritto,ma non sono daccordo sul fatto che dici che gli impiegati publici non pag. le tasse !! forse non sai,o non hai mai sentito parlare di aliquote rpef,, guarda le % di detrazioni sul reddito con tassazioni al centesimo!! poi parli di (persone che produc.lavoro e pagano le tasse vere) anziche’ scrivere tanto per ..o vagare con le parole sul generico, guardati un po in giro,fai una statistica di quanti negozianti o artig.dichiarano tutto e poi ne parliamo!! (ovviam. esistono quelli onesti) 1 parte

  5. peppe ha detto:

    2 parte risp. a v. baglio; indubbiamente per quanto riguarda l’amministraz. publica e’ chiaro che si deve usare la “spending review”.non usando appunto come hai scritto tu “per il resto c’e’ sempre temto per farlo”
    o si potrebbe fare,
    ciao vincenzo baglio

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>