Il Satiro danzante di Mazara del Vallo protagonista a Londra

Pubblicato: lunedì, 10 settembre 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Il Satiro danzante di Mazara del Vallo giochera' un ruolo da protagonista nella sfilata di antichi capolavori in bronzo in mostra alla Royal Academy of Arts di Londra, dal prossimo 15 settembre fino al 9 dicembre di quest'anno. A certificare il ruolo di primo piano della statua siciliana, alla quale e' dedicata un'intera sala della mostra "Bronze", e' stato l'autorevole quotidiano inglese "The Times" che, in un articolo dello scorso 16 agosto, ha raccontato la storia del Satiro e del suo ritrovamento, sottolineando che "non c'e' niente di simile nel canone classico dell'arte".

Il Satiro, che aprira' l'esposizione di capolavori bronzei provenienti da tutto il mondo, e' partito per la capitale britannica assieme all'Ariete di bronzo di Siracusa, custodito al museo Salinas di Palermo. La mostra, presentata lo scorso venerdì  a Palermo dall'assessore regionale dei Beni culturali e dell'Identita' siciliana, Amleto Trigilio, dal sindaco di Mazara del Vallo, Nicola Cristaldi, e dal direttore della Royal Academy of Arts, Christopher Le Brun, rientra nell'ambito di un protocollo d'intesa siglato tra l'assessorato regionale dei Beni culturali e dell'Identita' siciliana e l'importante istituzione culturale inglese.

Con la collaborazione della Fondazione Orestiadi, sara' allestita nel museo del Satiro - a partire dalla fine di settembre - la sezione archeologica della mostra "Islam in Sicilia", attualmente a Gibellina. Da marzo-aprile del 2013, infine, la collaborazione tra la Royal Academy of Arts e la Sicilia proseguira' con un ulteriore esposizione: in Sicilia (a Mazara e a Palermo) arriveranno alcune opere dell'800 inglese mentre a Londra saranno ospitate opere siciliane dello stesso periodo.

Letto 748 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>