L’Assessore Armao tranquillizza il governo: la Sicilia non rischia il default.

Pubblicato: giovedì, 26 luglio 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Roma 25 Luglio L'assessore regionale all'Economia, Gaetano Armao, ha incontrato ieri, insieme al ragioniere generale della regione Sicilia Biagio Bossone i giornalisti della stampa estera, tranquillizzandoli sul rischio default della nostra regione. Secondo Armao, questo rischio è inesistente, e anzi, l'incontro con il governo nazionale è stato molto positivo, visto che lo stesso ha espresso il suo apprezzamento per l'operato della regione in materia economica.

Il Governo nazionale – dichiara Armao - ha apprezzato positivamente i contenuti dell'emendamento sulla revisione della spesa presentato in sede regionale e che consente significativi risparmi sul costo e la razionalizzazione del personale, la drastica riduzione dei permessi sindacali, il contenimento delle partecipazioni societarie e i decisi tagli sui loro costi gestionali.”

L'impegno della regione è secondo Armao, quello di costruire una autonomia della responsabilità, che cancelli anni di una autonomia che ha creato solo una spesa eccessiva.

Per quanto riguarda l'allarme diffusosi sui conti regionali, Armao ha aggiunto che “è chiaro che sulla vicenda abbiano pesato tentativi speculativi, interessati o approssimativi che fossero, anche da parte di chi dovrebbe conoscere e leggere i dati del bilancio regionale, e che ha preferito lanciare accuse irresponsabili di imminente default, ma che hanno volutamente disinformato e mistificato rispetto alla reale situazione dei conti della Sicilia certificati dalla Corte dei conti, dalle Agenzie di rating e di cui ha più volte dato atto il Governo nazionale. E l'illustrazione puntuale fattane oggi alla stampa estera ne è la dimostrazione concreta”.

Letto 372 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>