Consiglio comunale all’insegna del rinvio

Pubblicato: giovedì, 26 luglio 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. I consigli comunali entrano nel vivo delle questioni che riguardano il paese e già il clima comincia a scaldarsi. Il terzo consiglio comunale registra, infatti, qualche discussione in più e l'inizio di qualche polemica più netta. La prima votazione è stata effettuata per prelevare alcuni punti all'ordine del giorno, riguardanti l'assessore Perricone, che oggi non sarebbe stato disponibile. Tale affermazione ha creato non poche polemiche e le battute di alcuni consiglieri, che hanno tacciato di chiaroveggenza la presidenza circa la certezza di un rinvio ad oggi del consiglio.

Ancora molto seguito da un pubblico di curiosi e appassionati ascoltatori, il consiglio ha trattato in prima analisi delle questioni riguardanti delle varianti urbanistiche di Alcamo Ovest e C/da Maruggi. Le aziende edili che hanno vinto le gare d'appalto per costruire in queste, nonostante siano decorsi i termini posti dalla regione, non avevano ancora ricevuto il benestare del comune.

La delibera, portata in consiglio con il parere favorevole della terza commissione (Dara Francesco, Calvaruso, Ruisi, Nicolosi, Paglino, Ferrarella, Allegro), tuttavia, come spiegato dallo stesso assessore all'urbanistica Perricone, presentavano non poche irregolarità di forma che prima di essere votata andavano corrette. Per evitare un ulteriore rallentamento dei lavori si è optato per il voto immediato di un emandamento che modificasse le inesattezze. A seguito di vari interventi e di una breve pausa, per la lettura di detto emendamento, si è votato sia per deliberare che per l'immediata esecuzione di quanto votato ed evitare ulteriori rallentamenti.

Intanto, però, erano trascorse le prime tre ore di consiglio comunale e un numero ancora corposo di punti dovevano essere trattati. Considerata poi l'oggetto della delibera, già discussa anche nella passata legislatura, stupisce che sia arrivata in consiglio con tante correzioni da apportare che hanno notevolmente rallentato il proseguire fluido dei lavori.

Letto 454 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. bunga bunga ha detto:

    Questo consiglio è messo veramente male.

    Far apparire il Perricone come baluardo della legalità vuol dire che il livello è proprio basso, poveri noi!!!!!!!

  2. Rosario ha detto:

    Il prelievo di un punto è tra quelle votazioni che permettono di intascare il gettone di presenza anche senza votare successivi atti deliberativi. Gettone di presenza oltre gli 80 euro cui si ha diritto senza far nulla o quasi dopo aver votato un rinvio. Verificheremo in seguito quante volte si ricorrerà al prelievo dei punti o cose simili. mahhhhhhhhh

  3. mario ha detto:

    Se non sono state corrette inesattezze la responsabilità è dell’ufficio tecnico, che dorme. Vi sono incompetenze e voglia di far niente. Tanto non pagano mai.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>