Scala si oppone alla vendita delle coste

Pubblicato: martedì, 17 luglio 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Anci Sicilia a favore dell'iniziativa promossa da Legambiente contro la svendita delle coste siciliane. A dirlo è Giacomo Scala, presidente dell'associazione dei comuni, che non vuole che si deleghi il controllo dei litorali a terzi poichè questo comporterebbe una grave perdita per i comuni e agevolerebbe la speculazione edilizia.

L'affermazione non è casuale ma arriva dopo l'ultima proposta di project financing a cui sta lavorando la Regione Siciliana che vorrebbe concedere l'uso per 30 anni, estensibili a 50, del demanio marittimo su cui Sidra, gruppo di società immobiliari e turistiche, potrebbe realizzare attività turistiche e commerciali di diverso tipo.

Letto 559 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. MARCO ha detto:

    Ma perchè stai aspettando solo adesso a denunciare il malgoverno Lombardo.

    Il PARTITO DEMOCRATICO si deve solo vergognare per avere appoggiato per ben 4 anni un governo regionale quello Lombardo-Russo che ha portato al disfacimento del sistema sanitario regionale pubblico.

    Altro che welfare, DILLO A BERSANI.

  2. bunga bunga ha detto:

    Il livello di corruzione, malaffare, spreco, connivenze mafiose che ha raggiunto la burocrazia siciliana con il governo lombardo non ha eguali.

    La cosa più triste è che il partito degli onestoni, il PARTITO DEMOCRATICO e i suoi deputati regionali sono stati coloro che ne hanno permesso la sopravvivenza.

    CHE SCHIFO CHE VERGOGNA

  3. Felice ha detto:

    Il sostegno del Partito Democratico a Lombardo è stato un grosso errore. L’incapacità del presidente e la voracità dei burocrati della regione hanno fatto il resto.
    I fallimento della regione è alle porte ed è giusto che sia così. Solo con il default si possono stanare i responsabili politici di questo disastro.
    Responsabili che sono all’interno del PD, Cracolici in testa, del FLI, MARROCCO in primis, dell’UDC, ADAMO.
    Dice bene Marco il PARTITO DEMOCRATICO SI DEVE VERGOGNARE, ma io aggiungerei anche FLI, UDC e il partito di Lombardo.

  4. pino ha detto:

    Non sono un estimatore di Berlusconi; ma la sinistra di sinistra non ha più niente; se no!, che la presa in giro, delle fasce più deboli. A casa.. e a lavorare.. se ne debbono andare.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>