Mancanza personale ospedale nel trapanese, la Uil Fpl diffida l’Asp

Pubblicato: sabato, 14 luglio 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

TRAPANI - La sanità trapanese e le sue strutture ospedaliere continuano ad avere carenze di personale. Stavolta a lanciare un forte appello è la Uil Fpl che chiede all'Asp di Trapani di adoperarsi entro 6 mesi a provvedere a tale situazione.

Questa organizzazione sindacale diffida la dirigenza dell’Asp di Trapani affinché si adoperi entro e non oltre 6 mesi da oggi a provvedere di dotare tutti i reparti, in tutti i turni, di un numero adeguato di personale sia infermieristico sia di supporto all’assistenza (O.S.S., Ausiliari socio sanitari). Trascorso tale periodo questa Organizzazione si rivolgerà alla magistratura ordinaria affinché siano tutelati i diritti dei lavoratori”. Lo afferma il segretario provinciale della Uil Fpl di Trapani Giorgio Macaddino in una lettera indirizzata al direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale, con la quale segnala per l’ennesima volta la grave carenza di personale di supporto assistenziale negli ospedali trapanesi.

Nonostante note prefettizie e l’intervento dell’assessorato Regionale alla Salute e con relativa relazione dell’Asp di Trapani, - afferma Macaddino - siamo costretti a registrare una superficiale ed aleatoria consapevolezza della gravità nella quale condizione operano gli addetti di comparto nei vari presidi ospedalieri. Questo a seguito di politiche scellerate sul risparmio in materia di Sanità avvenuto in questi ultimi anni nella Provincia di Trapani, dove si è pensato oltre che a chiudere interi ospedali anche a tagliare sulle piante organiche sopratutto sulle figure di comparto precedentemente citate, potenziando invece la Dirigenza, come se in battaglia  servissero solo i generali e non i soldati”.

La figura professionale maggiormente danneggiata da questa situazione è quella dell’infermiere professionale “che – spiega il sindacalista - oltre ad essere numericamente sottodimensionato é costretto a lavorare in reparti sempre più affollati e senza peraltro l’aiuto del personale di supporto (OSS, OTA, Ausiliario Socio Sanitario)”.

Il segretario della Uil Fpl, pertanto, trascorsi i sei mesi, invita “i lavoratori a segnalare a questa organizzazione sindacale qualsiasi iniziativa, da parte dei propri superiori, volta a sopraffare la propria dignità professionale affinché siano tutelati i propri diritti. Rivolto, infine, a chi è deputato per competenza, fra gli organi in indirizzo, per meglio valutare le criticità messe in evidenza, chiediamo di verificare e formalmente ne facciamo richiesta della copia, presso tutti i P.O. di Trapani, dei singoli turni svolti negli ultimi tre mesi del personale presente indicando il profilo di comparto e se in riferimento al carico di lavoro ed agli standard di assistenza vengono assicurati i livelli essenziali di assistenza”.

Letto 228 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>