Sequestrati beni a due imprenditori dell’ortofrutticolo a Petrosino

Pubblicato: giovedì, 12 luglio 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

PETROSINO -  Sequestrati dalla Dia (Direzione Investigativa Antimafia) un patrimonio di oltre 7 milioni di euro a due imprenditori del settore ortoftrutticolo a Petrosino. I due fratelli Antonio e Massimo Sfraga, legati ai boss Riina e Provenzano, in collaborazione con il clan dei casalesi, sono coinvolti in un'indagine sul monopolio e il traffico di prodotti ortofrutticoli nei mercati di Gela, Catania, Fondi e altri comuni della Sicilia occidentale.

Diversi i beni coinfiscati ai due imprenditori, tra cui immobili, terreni, autocarri e depositi bancari.

Letto 213 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>