Collegio dei Gesuiti: per quanto tempo ancora?

Pubblicato: venerdì, 29 giugno 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Il Collegio dei Gesuiti, uno dei luoghi più belli del centro storico, versa da qualche mese in condizioni a dir poco indecenti. Inaugurato non molti anni fa, quando è stato riportato alla luce, risulta attualmente preda dell'incuria e della mancanza di civiltà di molti cittadini. Molte le scritte sotto le stampe, molte stampe strappate e lasciate al loro degrado.

La responsabilità è certamente condivisa tra chi dovrebbe vigilare  e chi da buon cittadino dovrebbe aver cura del patrimonio della propria città.

Lo stesso non si può dire per la facciata della chiesa del Collegio, quella che da su Piazza Ciullo, da più mesi transennata in attesa di un intervento. Un vero peccato non poterne godere a pieno nella stagione estiva, per altro l'unica stagione in cui il flusso di turisti assume una qualche rilevanza maggiore.

Letto 284 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Alessandro ha detto:

    Credo che ognuno di noi dovrebbe fare un’autocritica, vedendo il Collegio dei Gesuiti in questo stato. Stampe tagliate, piante spezzate, bottiglie ovunque. Ricordo qualche giorno prima di inaugurare Piazza Bagolino qualcuno ha divelto le panchine nuove gettandole dal bastione. Qualcun’altro ha dato fuoco alle palme, scritto tutti i muri, rotto le prese degli idranti e divelto le soglie in marmo. Idem per piazza Falcone e Borsellino. Tutto questo ha un significato. Abbiamo fallito nell’educare i nostri figli. E non prendiamoci in giro dicendo che mancano i controlli. Per un raid vandalico bastano probabilmente non più di 5 minuti. Cosa dovrebbero fare le forze dell’ordine? Vigilare con postazioni fisse? Installare telecamere ad ogni angolo della strada?

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>